//img.uscri.be/pth/882eebbe46046975e48aacb740443baefea13db1
Cette publication est accessible gratuitement
Lire

Italien 2009 Concours Accès

7 pages
Concours du Supérieur Concours Accès. Sujet de Italien 2009. Retrouvez le corrigé Italien 2009 sur Bankexam.fr.
Voir plus Voir moins
SESSION 2009 ÉPREUVE ITALIEN Lisez attentivement les instructions suivantes avant de vous mettre au travail : Chaque question comporte quatre propositions, notéesA. B. C. D.Pour chaque proposition, vous devez signaler si elle est vraie en l'indiquant sur la grille de réponses en marquant la case sous la lettre V ; ou fausse en l'indiquant sur la grille de réponses en marquant la case sous la lettre F. Une réponse est donc une suite de quatre marques V ou F. Exemples :
ATTENTION :  lamauvaise marque (V, F)à une proposition entraîne des points négatifs  l’absencede marque (V, F) à une proposition n’entraîne pas de points négatifs. Vous vous servirez de la feuille jointe pour indiquer vos réponses en noircissant les cases situées à côté des lettres correspondantes. Nombre de pages de l'épreuve :7 Durée de l’épreuve :1 h 00 Coefficient de l’épreuve :Épreuve facultative. Seuls les points au dessus de la moyenne de l’épreuve sont pris en compte et s’ajoutent au total des points obtenus.
1 / 7
1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10)
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
E’ una persona con cui non voglio nemmeno parlare. E’ una persona della quale non voglio nemmeno parlare. E’ una persona con la quale non voglio nemmeno parlare. E’ una persona di cui non voglio nemmeno parlare.
Mi ha raccontato tutta la storia con filo e con segno. Mi ha raccontato tutta la storia per filo e per segno. Mi ha raccontato tutta la storia di filo e di segno. Mi ha raccontato tutta la storia a filo e a segno.
Vi dimenticate di quello che avete visto ! Dimenticateci quello che avete visto ! Dimenticatevi di quello che avete visto ! Dimenticate quello che avete visto !
Domani mi dovrò comportare bene durante la cerimonia. Domani dovrò mi comportare bene durante la cerimonia. Domani dovrò comportarmi bene durante la cerimonia. Domani dovrò comportare bene durante la cerimonia.
Carla mi ha detto che sarebbe venuta di sicuro. Carla mi ha detto che verrà di sicuro. Carla mi ha detto che veniva di sicuro. Carla mi ha detto che era venuta di sicuro.
Il marito di Flavia è più elegante di tutti. Il marito di Flavia è elegantissimo. Il marito di Flavia è più elegantissimo di tutti. Il marito di Flavia è il più elegante di tutti.
Abbiamo abitato per molti anni a Napoli. Abitiamo da molti anni a Napoli. Abbiamo abitato molti anni a Napoli. Abiteremo per molti anni a Napoli.
Non siamo ci potuto divertire neanche una sera. Non abbiamo potuto divertirci neanche una sera. Non ci siamo potuti divertire neanche una sera. Non ci abbiamo potuti divertire neanche una sera.
Nella mia famiglia si parlano tre lingue. Nella mia famiglia si parla tre lingue. Nella mia famiglia vengono parlate tre lingue. Nella mia famiglia sono parlate tre lingue.
Quando si è malato, si cura. Quando si è malati, ci si cura. Quando si è malato, ci si cura. Quando si è malati, si cura.
2 / 7
11) 12) 13) 14) 15) 16) 17) 18) 19) 20)
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
Se non fosse così innamorato, capirebbe subito ! Se non fosse stato così innamorato, avrebbe capito subito ! Se non fosse stato così innamorato, capirà subito ! Se non fosse così innamorato, capisce subito !
Allo sciopero parteciparono centinaia di persone. Allo sciopero parteciparono centinaio di persone. Allo sciopero parteciparono una centinaia di persone. Allo sciopero parteciparono un centinaio di persone.
Ha comprato le sigarette e non ne ha fumata nessuna. Ha comprato le sigarette e le ha fumate tutte. Ha comprato le sigarette e ne ha fumata una. Ha comprato le sigarette e ne ha fumate alcune.
Signor Rossi, la vorrei parlare un momento, per favore. Signor Rossi, ti vorrei parlare un momento, per favore. Signor Rossi, vi vorrei parlare un momento, per favore. Signor Rossi, le vorrei parlare un momento, per favore.
Se mi inviti alla festa, ti faccio un regalo. Se mi inviterai alla festa, ti farò un regalo. Se mi invitassi alla festa, ti farei un regalo. Se mi avessi invitata alla festa, ti avrei fatto un regalo.
Malgrado fossi malata, ho continuato a lavorare. Anche se ero malata, ho continuato a lavorare. Benché fossi malata, ho continuato a lavorare. Sebbene fossi malata, ho continuato a lavorare.
E’ una scrittrice la quale libri sono famosi in tutta Europa. E’ una scrittrice cui libri sono famosi in tutta Europa. E’ una scrittrice i quali libri sono famosi in tutta Europa. E’ una scrittrice della cui libri sono famosi in tutta Europa.
Mi hanno assicurato che andrebbe tutto bene. Mi hanno assicurato che va tutto bene. Mi hanno assicurato che sarebbe andato tutto bene. Mi hanno assicurato che andava tutto bene.
Mia mamma viene a cena domani con mia sorella maggiore. La mia mamma viene a cena domani con mia sorella maggiore. Mia mamma viene a cena domani con la mia sorella maggiore. La mia mamma viene a cena domani con la mia sorella maggiore.
Dopo aver finito gli studi, ha cominciato a lavorare. Avendo finito gli studi, ha cominciato a lavorare. Finiti gli studi, ha cominciato a lavorare. Finito gli studi, ha cominciato a lavorare.
3 / 7
21) 22) 23) 24) 25) 26) 27) 28) 29) 30)
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
Se credi che Silvano paga da bere a tutti, ti sbagli. Se credi che Silvano pagasse da bere a tutti, ti sbagli. Se credi che Silvano pagava da bere a tutti, ti sbagli. Se credi che Silvano paghi da bere a tutti, ti sbagli.
Luigi ha comprato molti buoni frutti. Luigi ha comprato molti frutti buoni. Luigi ha comprato frutti molti buoni. Luigi ha comprato frutti molto buoni.
Oltre le pareti della città antica c’è la campagna. Oltre i muri della città antica c’è la campagna. Oltre le mura della città antica c’è la campagna. Oltre il muro della città antica c’è la campagna.
Anche se sarà piovuto, sarei andato a spasso. Anche se era piovuto, sarei andato a spasso. Anche se avrà piovuto, andrò a spasso. Anche se avesse piovuto, andrei a spasso.
Signora, gli risponda per favore ! Signora, ci risponda per favore ! Signora, mi risponda per favore ! Signora, le risponda per favore !
Dopo aver dipinto, Francesco aveva le dita rosse. Dopo aver dipinto, Francesco aveva i diti rossi. Dopo aver dipinto, Francesco aveva il dito rosso. Dopo aver dipinto, Francesco aveva la dita rossa.
Luca parla con franchezza : ha la lingua lunga. Luca parla con franchezza : ha la lingua di legno. Luca parla con franchezza : non ha peli sulla lingua. Luca parla con franchezza : è una malalingua.
Bisogna un’ora per andare da Roma a Napoli. Occorre un’ora per andare da Roma a Napoli. C’è bisogno di un’ora per andare da Roma a Napoli. Ci vuole un’ora per andare da Roma a Napoli.
Non conosco Gianna ma conosco le sue nipoti. Non conosco Gianna ma conosco i suoi nipoti. Non conosco Gianna ma conosco sue nipoti. Non conosco Gianna ma conosco suoi nipoti.
Posso sapere quando avete deciso di andare in vacanza ? Posso sapere quanto avete deciso di andare in vacanza ? Posso sapere dove avete deciso di andare in vacanza ? Posso sapere che avete deciso di andare in vacanza ?
4 / 7
31) 32) 33) 34) 35) 36) 37) 38) 39) 40)
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
A. B. C. D.
Questa macchina viene guidata da un pilota esperto. Questa macchina va guidata da un pilota esperto. Questa macchina è guidata da un pilota esperto. Questa macchina è stata guidata da un pilota esperto.
Il manico della porta del bagno si è rotto. La manica della porta del bagno si è rotta. La maniglia della porta del bagno si è rotta. Il manubrio della porta del bagno si è rotto.
C’è sempre qualcuno che ha qualcosa da dire. C’è sempre qualcuno che non ha niente da dire. C’è sempre nessuno che ha niente da dire. C’è sempre alcuno che ha qualcosa da dire.
Quel lavoro ci ha stanchi, siamo stanchi. Quel lavoro ci ha stancati, siamo stanchi. Quel lavoro ci ha stanchi, siamo stancati. Quel lavoro ci ha stancati, siamo stancati.
Ogni anni fa due lunghi viaggi all’estero. Tutti gli anni fa due lunghi viaggi all’estero. Tutti anni fa due lunghi viaggi all’estero. Ogni anno fa due lunghi viaggi all’estero.
Le mie mani sono più grandi di tue. Le mie mani sono più grandi delle tue. Le mie mani sono più grandi che le tue. Le mie mani sono più grandi che tue.
Dimmi con quale vai e ti dirò quale sei. Dimmi con il quale vai e ti dirò il quale sei. Dimmi con che vai e ti dirò che sei. Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei.
Mia sorella Marianna è in stato interessante. Mia sorella Marianna è incinta. Mia sorella Marianna è in stato speciale. Mia sorella Marianna aspetta un bambino.
La sua macchina sarà pronta tra un’ora. La sua macchina sarà pronta in un’ora. La sua macchina è pronta da un’ora. La sua macchina sarà pronta entro un’ora.
Rodolfo, non rincasa tardi questa sera ! Rodolfo, non rincasi tardi questa sera ! Rodolfo, non rincasare tardi questa sera ! Rodolfo, non rincasate tardi questa sera !
5 / 7
Lisez attentivement le texte suivant In Italia il ciclotaxi non piace  l'ultimo no arriva da Milano A Manhattan sono 500. All'Expo 2005 di Aichi erano il biglietto da visita del Giappone. Girano in tutta la Germania. Si trovano a Beirut, Atene, Londra, Zurigo, Praga, Varsavia, Copenaghen, Bruxelles, Bordeaux. In Italia niente: i taxi a pedali, i risciò a tecnologia avanzata che si guidano con poca fatica seminando le macchine bloccate nella melassa quotidiana, non riescono a decollare. L'ultimo no è arrivato dal Comune di Milano in curiosa coincidenza con l'avvio dell'ecopass, un tentativo di road pricing che parte al ribasso: obiettivi poco ambiziosi (la riduzione a cui si punta è parecchie volte inferiore a quella realizzata con successo a Londra), procedure farraginose, polemiche vivaci. I dieci ciclotaxi che erano sulla rampa di lancio non avrebbero certo cambiato il contesto generale. Ma sarebbero stati un segnale: la disponibilità a cambiare, ad adeguarsi, a utilizzare le regole del mercato senza farsi tirare per la giacchetta da lobby piccole e grandi. Invece, come si legge nella missiva comunale, "dopo approfonditi riscontri normativi e tecnici condotti unitariamente al settore Attuazione, Mobilità, Trasporti, Ufficio Autopubbliche, si è giunti alla determinazione che il velocipide in oggetto, disciplinato dall'art. 50 del Codice della strada, non può essere utilizzato alla stregua di un taxi". Per lo meno si può dire che il linguaggio, dal punto di vista dello spirito del tempo, va d'accordo con i contenuti. Un moderno risciò costa da 7 a 8 mila euro e permette di muoversi nel raggio di qualche chilometro a costi contenuti (5 euro per un quarto d'ora). Gianluigi Barone, l'imprenditore che li fa circolare utilizzandoli per ora solo come spazio pubblicitario, ha deciso di non arrendersi e tornerà alla carica. Resta il fatto che le città italiane sono prigioniere di una quantità di macchine anomala perfino per la motorizzatissima Europa. E di un sistema di valori che permette di violare impunemente le leggi a difesa della salute dei cittadini accettando la continua violazione dei livelli di polveri sottili nell'aria. di Antonio Cianciullo La Repubblica, 30 dicembre 2007 Les affirmationssuivantes sontelles ou non incluses ou dans le texte ? 41) A.Un taxi a pedali costa tra 7.000 e 8.000 euro.  B.Un taxi a pedali si può muovere solo per un quarto d’ora.  C.Un taxi a pedali può essere usato come spazio pubblicitario.  D.Un taxi a pedali si muove nel raggio di qualche chilometro. 42) A.I risciò servono a bloccare la melassa.  B.I risciò servono a decollare.  C.I risciò servono a bloccare le macchine.  D.I risciò servono a fare avanzare la tecnologia. 43) A.A Milano c’erano dieci risciò pronti a circolare.  B.A Milano adesso circolano dieci risciò.  CA Milano dieci risciò aspettano un segnale.  D.A Milano non circola nessun risciò. 44) A.L’autore è d’accordo con la decisione del Comune di Milano.  B.L’autore critica la decisione del Comune di Milano.  C.L’autore vuole cambiare il Codice della strada.  D.L’autore pensa che il Comune di Milano non debba regolare i taxi e i risciò. 45) A.I taxi a pedali sono usati solo in Giappone.  B.I taxi a pedali sono usati in Italia più che in altri paesi europei.  CI taxi a pedali sono usati in molte città europee ma non in Italia.  D.Ci sono 500 taxi a pedali a Manhattan. 6 / 7
Lisez attentivement le texte suivant «Addio pizzo»: ora sono 227 gli esercenti che aderiscono C'è un'autocarrozzeria nel cuore del quartiere Uditore, dove è stato catturato Totò Riina. C'è una ditta artigiana di lavori edili di ristrutturazione a Partanna Mondello, feudo del "re delle estorsioni" Salvatore Lo Piccolo. E poi commercianti di via Libertà, di via Roma, di viale Regione Siciliana. Un esercito che diventa sempre più numeroso: sono ormai 227 gli esercenti di Palermo che aderiscono al movimento "Addio pizzo" e dichiarano di non pagare il clan di estorsori. La lista dei commercianti e imprenditori contro il pizzo si allunga ogni giorno che passa, e fa da contraltare alla lista di chi invece per paura o per convenienza decide di pagare gli emissari dei clan. Un fenomeno sempre più diffuso, a Palermo, come dimostrano la contabilità e i messaggi sequestrati al boss Salvatore Lo Piccolo, il capomafia che ha sostituito fino alla sua cattura Bernardo Provenzano alla guida di Cosa Nostra. Ma la ribellione dei commercianti e degli imprenditori onesti, guidata dai giovani di "Addio pizzo", procede senza sosta anche se ci sono alcuni quartieri della città come Brancaccio e la Noce dove le caselle degli imprenditori contro il pizzo restano vuote. «Leggete con attenzione l'elenco, portatelo sempre con voi, acquistate i prodotti di questi nostri coraggiosi concittadini; fatelo facendovi riconoscere!», si legge nel sito internet di "Addio pizzo". «Dimostrate loro tutta la nostra stima e la nostra gratitudine. Diffondete questa lista tra amici e parenti, nei luoghi di lavoro, nelle scuole, nelle università, tra colleghi e conoscenti». Una rivoluzione, quella lanciata da "Addio pizzo", che ha toccato la quota di 9.190 consumatori aderenti e l'appoggio di Confindustria, Unioncamere e Confcommercio, protagoniste anche nella lotta contro il racket. Tutto è partito la mattina del 29 giugno 2004, quando su centinaia di piccoli adesivi listati a lutto affissi per le strade del centro di Palermo, si leggeva il messaggio diventato slogan e per alcuni imperativo categorico: «Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità». Da quegli adesivi anonimi ora si è arrivati alla scelta di 227 tra commercianti e imprenditori che espongono sulle loro vetrine l'adesivo con la scritta "Addio pizzo". di Umberto Lucentini Il Sole 24 Ore, 4 gennaio 2008 Les affirmationssuivantes sontelles ou non incluses ou dans le texte ? 46) A.A Palermo ci sono 227 esercenti.  B.A Palermo ci sono 9.190 consumatori.  C.A Palermo 227 esercenti hanno aderito al movimento contro il pizzo.  D.A Palermo 9.190 consumatori hanno aderito al movimento contro il pizzo. 47) A.La ribellione contro il pizzo è guidata da giovani,commercianti e imprenditori.  B.Gli esercenti contro il pizzo hanno solo autocarrozzerie e imprese edili.  C.Gli esercenti contro il pizzo sono diffusi in tutti i quartieri di Palermo.  D.Il movimento degli esercenti contro il pizzo si sta allargando. 48) A."Addio pizzo" cerca di sensibilizzare i consumatori.Il movimento  B.I consumatori sono invitati a diffondere la lista degli esercenti contro il pizzo.  C.I consumatori sono invitati a denunciare gli esercenti contro il pizzo.  D.I consumatori sono invitati a sostenere gli esercenti contro il pizzo. 49) A.Il pizzo è un emissario del clan mafioso.  B.Il pizzo è un piccolo adesivo anonimo.  C.Il pizzo è una somma di denaro pagata dagli esercenti ai mafiosi.  D.Il pizzo è un messaggio del capomafia. 50) A.Le associazioni degli esercenti appoggiano la rivolta contro il pizzo.  B.La rivolta contro il pizzo è iniziata con degli adesivi anonimi.  C.Il movimento"Addio pizzo" ha affisso centinaia di adesivi.  D.La rivolta contro il pizzo è iniziata nel 2004. 7 / 7