//img.uscri.be/pth/38f31447964263c2675125bf98ce20bb05550b2a
Cette publication est accessible gratuitement
Lire

Italien 2010 Concours Accès

De
7 pages
Concours du Supérieur Concours Accès. Sujet de Italien 2010. Retrouvez le corrigé Italien 2010 sur Bankexam.fr.
Voir plus Voir moins
SESSION 2010 ÉPREUVE ITALIEN Lisez attentivement les instructions suivantes avant de vous mettre au travail : Chaque question comporte quatre propositions, notéesA. B. C. D.. Pour chaque proposition, vous devez signaler si elle est vraie en l'indiquant sur la grille de réponses en marquant la case sous la lettre V ; ou fausse en l'indiquant sur la grille de réponses en marquant la case sous la lettre F. Une réponse est donc une suite de quatre marques V ou F. Exemples :
ATTENTION : - lamauvaise marque (V, F)à une proposition entraîne des points négatifs - l’absencede marque (V, F) à une proposition n’entraîne pas de points négatifs. Vous vous servirez de la feuille jointe pour indiquer vos réponses en noircissant les cases situées à côté des lettres correspondantes. Nombre de pages de l'épreuve :7 Durée de l’épreuve :1 h 00 Coefficient de l’épreuve :Epreuve facultative. Seuls les points au dessus de la moyenne de l’épreuve sont pris en compte et s’ajoutent au total des points obtenus.
1 / 7
1) .Ieri, se potessi, sarei andato al mare.  B.Ieri, se avessi potuto, andrei al mare.  C.Ieri, se avessi potuto, sarei andato al mare.  D.Ieri, se potevo, andavo al mare. 2) .Si è eliminati dal gioco se si fa un errore.  B.Si sono eliminati dal gioco se si fa un errore.  C.Si viene eliminati dal gioco se si fa un errore.  D.Si ha eliminato dal gioco se si fa un errore. 3) .La ragazza a cui parlavo è una mia compagna di classe.  B.La ragazza con la quale parlavo è una mia compagna di classe.  C.La ragazza alla quale parlavo è una mia compagna di classe.  D.La ragazza con cui parlavo è una mia compagna di classe. 4) .Non ho visto Piero per molti anni.  B.Non vedo Piero da molti anni.  C.Non vedrò Piero per molti anni.  D.Non ho visto Piero in molti anni. 5) .Posso ti dare un consiglio da amico ?  B.Posso darte un consiglio da amico ?  C.Posso darti un consiglio da amico ?  D.Ti posso dare un consiglio da amico ? 6) .Io non bevo alcol e dunque non mi ho mai ubriacato.  B.Io non bevo alcol e dunque non sono mai ubriaco.  C.Io non bevo alcol e dunque non mi ubriaco mai.  D.Io non bevo alcol e dunque non mi sono mai ubriacato. 7) .E’ il film più bello che io veda mai.  B.Era il film più bello che io abbia mai visto.  C.Era il film più bello che io avessi mai visto.  D.E’ il film più bello che io abbia mai visto. 8) .Elena ha accompagnato la sua madre e il suo fratellino al mare.  B.Elena ha accompagnato la sua madre e suo fratellino al mare.  C.Elena ha accompagnato sua madre e suo fratellino al mare.  D.Elena ha accompagnato sua madre e il suo fratellino al mare. 9) .Il tavolo e le sedie vanno portati in sala da pranzo.  B.Il tavolo e le sedie si vanno portati in sala da pranzo.  C.Il tavolo e le sedie devono essere portati in sala da pranzo.  D.Il tavolo e le sedie vengono portati in sala da pranzo. 10) .ffinché la mamma non la sgridava si rifugiava in camera sua.  B.ffinché la mamma non la sgridi si rifugiò in camera sua.  C.ffinché la mamma non la sgridasse si rifugiò in camera sua.  D.ffinché la mamma non la sgrida si rifugia in camera sua.
2 / 7
11) .Madrid e New York si trovano i più bei Goya.  B.Madrid e New York si trovano i Goya più belli.  C.Madrid e New York si trovano i più belli Goya.  D.Madrid e New York si trovano i più begli Goya. 12) .Se domani facesse bel tempo, andrei in campagna.  B.Se domani farà bel tempo, andrò in campagna.  C.Se domani farà bel tempo, sarei andata in campagna.  D.Se domani fa bel tempo, vado in campagna. 13) .Bisogna che tu parta, ci vogliono due ore per arrivare a Milano.  B.Devi partire, hai bisogno di due ore per arrivare a Milano.  C.E’ meglio che tu parta, ti occorrono due ore per arrivare a Milano.  D.E’ tempo che tu parta, ti servono due ore per arrivare a Milano. 14) .Vi erano parecchi centinai di tifosi per sostenere la Juventus.  B.Vi erano parecchie centinaia di tifosi per sostenere la Juventus.  C.Vi era una centinaia di tifosi per sostenere la Juventus.  D.Vi era un centinaio di tifosi per sostenere la Juventus. 15) .E’ morto a 35 anni.  B.E’ morto di 35 anni.  C.E’ morto 35 anni fa.  D.E’ morto da 35 anni. 16) .Qualcuno lo hai mai sentito nominare.  B.Nessuno non lo hai mai sentito nominare.  C.lcuno lo hai mai sentito nominare.  D.Persona non lo hai mai sentito nominare. 17) .Benché lei piangesse lui rideva.  B.Sebbene lei piangesse lui rideva.  C.Quando lei piangeva lui rideva.  D.Mentre lei piangeva lui rideva. 18) .Toccagli decidere.  B.Tocca gli decidere.  C.Gli tocca decidere.  D.Egli tocca decidere. 19) .Pensavo che Daniela fosse partita il giorno prima.  B.Pensavo che Daniela partisse quel giorno.  C.Pensavo che Daniela sarebbe partita il giorno dopo.  D.Pensavo che Daniela sarebbe partita il giorno prima. 20) .Sciando Maria si è rotta i bracci e due diti.  B.Sciando Maria si è rotta un braccio e due dita.  C.Sciando Maria si è rotta le braccia e due dita.  D.Sciando Maria si è rotta una braccia e due diti.
3 / 7
21) .Quel vecchio al quale è morta la moglie, non sta bene.  B.Quel vecchio a cui è morta la moglie, non sta bene.  C.Quel vecchio la cui moglie è morta, non sta bene.  D.Quel vecchio a chi è morta la moglie, non sta bene. 22) .E’ partito con l’aereo di otto ore.  B.E’ partito con l’aereo dell’otto.  C.E’ partito con l’aereo delle otto ore.  D.E’ partito con l’aereo delle otto. 23) .Non avertene a male, lo potresti rimpiangere.  B.Non te ne avere a male, lo potresti rimpiangere.  C.Non abbiatene a male, lo potresti rimpiangere.  D.Non abbitene a male, lo potresti rimpiangere. 24) .Il caffé è aperto a qualsiasi ora del giorno.  B.Il caffé è aperto a tutte le ore del giorno.  C.Il caffé è aperto a qualunque ora del giorno.  D.Il caffé è aperto qualche ora al giorno. 25) .Si è felice quando si è innamorati.  B.Si è felice quando si è innamorato.  C.Si è felici quando si è innamorate.  D.Si è felici quando si è innamorati. 26) .Dottore, vorrei farle una domanda.  B.Dottore, vorrei fargli una domanda.  C.Dottore, le vorrei fare una domanda.  D.Dottore, vorrei le fare una domanda. 27) .Giovanni è più ricco del Paolo.  B.Giovanni è più ricco che Paolo.  C.Giovanni è più ricco che il Paolo.  D.Giovanni è più ricco di Paolo. 28) .Beve molto di acqua e poco di vino.  B.Beve molto acqua e poco vino.  C.Beve molta di acqua e poco di vino.  D.Beve molta acqua e poco di vino. 29) .desso non avresti problemi, se mi ascoltassi.  B.desso non avresti avuto problemi, se mi ascoltassi.  C.desso non avresti problemi, se mi avessi ascoltato.  D.desso non avresti avuto problemi, se mi avevi ascoltato. 30) .Quando ti sentirai bene, andremo a spasso.  B.Quando ti sentirai migliore, andremo a spasso.  C.Quando ti sentirai meglio, andremo a spasso.  D.Quando ti sentirai ottimo, andremo a spasso.
4 / 7
31) .Paolo, fammi il piacere di venire subito.  B.Paolo, mi faccia il piacere di venire subito.  C.Paolo, facciami il piacere di venire subito.  D.Paolo, fa a me il piacere di venire subito. 32) .Ogni giorno cambia vestito.  B.Tutti i giorni cambia vestito.  C.Qualche giorno cambia vestito.  D.lcun giorno cambia vestito. 33) .Papà, questo è il ragazzo che ti ho tanto parlato.  B.Papà, questo è il ragazzo di cui ti ho tanto parlato.  C.Papà, questo è il ragazzo di quale ti ho tanto parlato.  D.Papà, questo è il ragazzo del quale ti ho tanto parlato. 34) .Colui che rompe paga.  B.Il quale rompe paga.  C.Chi rompe paga.  D.Quello che rompe paga. 35) .Vado a Parigi ogni due mesi.  B.Vado a Parigi tutti i due mesi.  C.Vado a Parigi fra due mesi.  D.Vado a Parigi per due mesi. 36) .Nonostante fosse malato non voleva che si chiamasse il medico.  B.Sebbene fosse malato non voleva che si chiamasse il medico.  C.nche se era malato non voleva che si chiamasse il medico.  D.Benché fosse malato non voleva che si chiamasse il medico. 37) .mo le belle storie.  B.doro le belle storie.  C.Voglio bene alle belle storie.  D.Mi piacciono le belle storie. 38) .Chi mi ha chiamato ?  B.Quando mi ha chiamato ?  C.Perché mi ha chiamato ?  D.Come mi ha chiamato ? 39) .I boia sono delle bestie placidissime.  B.I bui sono delle bestie placidissime.  C.I boi sono delle bestie placidissime.  D.I buoi sono delle bestie placidissime. 40) .Il pittore Longhi, nato nel 1702, è vissuto nell’Ottocento.  B.Il pittore Longhi, nato nel 1702, è vissuto nel Settecento.  C.Il pittore Longhi, nato nel 1702, è vissuto nel diciassettesimo secolo.  D.Il pittore Longhi, nato nel 1702, è vissuto nel diciottesimo secolo.
5 / 7
Lisez attentivement le texte suivant : Che razza di ottimisti di Giorgio Bocca, L’Espresso, 11 luglio 2008 La Terra è malata? Niente paura, la scienza ci salverà. La libera stampa è certamente una misura del progresso così come la grande informazione, ma si vorrebbe che fossero meno oscillanti fra ottimismo e catastrofismo, fra avvisi di pericolo e promesse mirabolanti, fra notizie vere e leggende metropolitane. La grande e libera informazione è certamente all’avanguardia nel progresso tecnico, nei modi di comunicare e di informare, ma si vorrebbe capire perché, nei periodi di siccità e di gran caldo, continuino a coltivare l’incombente minaccia dei piromani come secoli fa quella degli untori che seminavano la peste a Milano o delle streghe che rubavano i bambini. In realtà i piromani che ricompaiono ogni estate calda e secca, definiti dal capo della protezione civile come «i malvagi che vogliono rovinare l’Italia», sono poi degli italiani abbastanza normali nel loro vizio che è di rubare dove possono con il minimo rischio. Nella stagione degli incendi tutti i giornali parlano dei piromani e si chiedono dove si nascondano, dove trami questa setta demoniaca. E non li trovano, perché l’incuria normale di chi butta un mozzicone di sigaretta in un cespuglio, o la modesta delinquenza di chi riga un’automobile con un cacciavite, sono le cause di quei piccoli delitti che, messi assieme, producono l’inferno. In periodi di previoni tristi e di stati depressivi, ostili ai consumi di massa, l’informazione reagisce con ottimismi forzati, senza temere esagerazioni. L’ottimismo dell’informazione spazia in tutti i campi. Gli studiosi degli oceani assicurano che nei mari antartici esistono nel profondo riserve favolose di petrolio e di specie ittiche. Il consumo di materie prime minaccia una futura carestia? L’informazione ottimista corre ai ripari: per esempio propone di sostituire le condutture d’acqua di rame con quelle di plastica. Le mutazioni climatiche insidiano la nostra vita? Niente paura, la scienza ci salverà. Ogni giorno i media informano che un nuovo aereo a razzi attraverserà l’Atlantico in due ore, aerei da 300 passeggeri, airbus a tre piani con una sala da pranzo per 20 persone, stanze con letti matrimoniali, bagni con l’idromassaggio e servizi di fotografo e massaggiatore. Un’azienda svedese è pronta a fornire anche una batteria antimissile. Più il mondo è avvelenato e asfittico, e più la stampa consolatoria ci riempie di effetti mirabolanti, purché, s’intende, chi vorrà usufruirne, sia fornito di un opportuno numero di milioni. Les affirmationssuivantes sont-elles ou non incluses dans le texte ? 41) .Nel passato si pensava che gli incendi fossero causati da untori e streghe.  B.Si pensava che le streghe rubassero i bambini nelle estati molto secche e calde.  C.I piromani sono considerati una minaccia come lo erano in passato untori e streghe.  D.I piromani sono una leggenda metropolitana, non esistono veramente. 42) .I media alternano messagi catastrofici e ottimisti.  B.I media riportano con oggettività i problemi del mondo contemporaneo.  C.I media contribuiscono a identificare i piromani.  D.I media non temono di esagerare nella visione ottimistica del mondo. 43) .L’autore è convinto che la scienza salverà il mondo.  B.L’autore è scettico sulla capacità della scienza di salvare il mondo.  CL’autore è ironico sul modo in cui i media riportano le scoperte scientifiche.  D.L’autore ritiene che i media riportino le scoperte scientifiche in modo obbiettivo. 44) .Gli eventi disastrosi sono causati da sette organizzate.  B.Gli eventi disastrosi spesso originano da superficialità e vandalismo.  C.Gli eventi disastrosi derivano dalle nuove scoperte della scienza.  D.Gli eventi disastrosi sono un’invenzione dei media. 45) .La sostituzione del rame con la plastica è una soluzione alla mancanza di materie prime.  B.I vantaggi dei nuovi aerei saranno riservati a una minoranza di persone agiate.  CGli esperti pensano che i mari intorno al polo sud siano ricchi di petrolio e di pesci.  D.I nuovi aerei civili potrebbero essere equipaggiati di batterie antimissile.
6 / 7
Lisez attentivement le texte suivant : E la luce fu. Enrica Freddi, Vero, 21 gennaio 2007 Questa è la storia di un paese con i suoi problemi e di un sindaco che non è disposto a far finta di niente né a subire un triste destino. II paese in questione è Viganella, situato nella Valle Introna, una delle più povere del Piemonte. Gli abitanti sono in prevalenza anziani; i giovani e gli adulti se ne sono andati non appena ne hanno avuto la possibilità: chi può mai desiderare di vivere in un luogo dove iI sole non fa mai vedere e sentire i suoi caldi raggi? Ma iI sindaco di Viganella ha deciso di fare qualcosa per salvare iI paese. Poteva sembrare un progetto impossibile, ma non vi ha rinunciato: voleva riportare la luce e iI calore del sole ai suoi concittadini. Per realizzare questo sogno ha chiesto la collaborazione di alcuni esperti venuti da varie parti d'Italia, che hanno saputo dare concretezza a quella che poteva apparire la follia di un visionario con un po' di manie di grandezza. Una serie di calcoli, un pizzico di fantasia ed ecco che iI gioco si è concluso: Viganella, ora, può contare su uno specchio posto in cima alla montagna che riflette i raggi del sole e Ii fa arrivare fino al centro del paese! Per festeggiare iI grande evento, si è radunata la popolazione e molti forestieri che si erano muniti, inutilmente, di occhiali scuri pensando che ci sarebbe stata una forte luce. Non mancavano neppure Ie televisioni: c'erano TV dalla Germania, dal Giappone, dalla Cina, la BBC, la CNN, AI Jazeera e tante altre. Tutti erano impazienti di vedere iI sole a Viganella. E' stato suonato I'inno italiano e poi quello spagnolo. E non è un caso: infatti Viganella è gemellata con la citta spagnola di Huelva, luogo in cui la luce e iI calore del sole trionfano per tutto I'anno. Una bambina spagnola, che con iI suo dipinto aveva vinto un concorso di disegno su questo spettacolare evento, ha avuto I'onore di toccare iImousedel computer perché lo specchio sulla montagna si spostasse per direzionare i raggi verso la piazza e finalmente ... la luce fu! Tutti hanno manifestato grande ammirazione al sindaco che ha saputo convincere politici e sponsor a realizzare questo sogno costato circa centomila euro. La luce che ora rimbalza dalla montagna non è forte, ma è sufficiente per ripopolare Ie baite abbandonate, la chiesa, un caffé che nessuno frequentava più e in particolare la piazza centrale, luogo di incontro per tutti. Non si sa se Ie cose cambieranno, ma iI sindaco vorrebbe tanto che soprattutto i giovani desiderassero costruire qualcosa qui, invece di scappare alla ricerca di quel calore che da’ senso alla vita di ogni giorno. Les affirmationssuivantes sont-elles ou non incluses dans le texte ? 46) .Il sindaco ha dimostrato di avere un temperamento molto determinato.  B.Il sindaco ha richiesto la collaborazione di specialisti internazionali.  C.Il sindaco ha sviluppato un’idea che poteva sembrare assurda.  D.Il sindaco ha invitato le televisioni straniere a Viganella. 47) .L’evento straordinario ha dato a Viganella la stessa luce di una città spagnola.  B.L’evento straordinario ha richiesto l’uso di occhiali scuri per chi vi assisteva.  C.L’evento straordinario ha suscitato interesse solo a livello locale.  D.L’evento straordinario è stato pagato interamente dal comune di Viganella. 48) .La finalità dell’iniziativa è di far conoscere Viganella in tutto il mondo.  B.La finalità dell’iniziativa è di dare vita nuova al piccolo paese.  C.La finalità dell’iniziativa è di dar luce al paese attraverso uno specchio.  D.La finalità dell’iniziativa è di raccogliere centomila euro. 49) .Viganella sono rimasti soprattutto gli anziani.  B.Viganella un fatto straordinario ha fatto tornare gli abitanti.  C.Viganella le montagne non permettono al sole di arrivare fino nel villaggio.  D.Viganella la gente racconta la triste storia del villaggio. 50) .La bambina spagnola era stata scelta sulla base di un concorso di disegno.  B.La bambina spagnola ha azionato lo specchio via computer.  C.La bambina veniva dalla Spagna perché Viganella è gemellato con Huelva.  D.La bambina spagnola aveva fatto un disegno del sindaco.
7 / 7