LO STATUTO DEL POPOLO VENETO

Publié par

laP ADANI AAnno XVI, N. 90, una copia € 1,00 (Fr.sv. 3,00) Domenica 15 - Lunedì 16LA VOCE DEL NORD aprile 2012Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353 / 2003 conv. L.

Publié le : lundi 16 avril 2012
Lecture(s) : 17
Nombre de pages : 1
Voir plus Voir moins
a1,00l(FaPLADIVRETOTOCREEUMDBEERLTONBOOASSIRDNIA Anno XVI, N. 90, uncopia r.sv.3,00)Domenica 15 - Lunedì 16 Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353 / 2003 conv. L. 46 / 2004 art 1 DCB Milanoaprile 2012
PER IL CAPOGRUPPO ALLA CAMERA, «TORNA L’ORGOGLIO DI DIRE: SONO LEGHISTA»
DOZZO,DA MILITANTE DICO: LEGA DA SOLA ALLE POLITICHE «Un’aspirazione, un sogno: nel 2013 con il nostro simbolo e il nostro candidato premier». E sul finanziamento ai partiti: «Abbiamo rinunciato all’ultima tranche». Maroni: «Diamo i soldi a chi aiuta la povera gente»
iGLI ALIENI AL NORDCasini predica la fine
del Carroccio e all’indagato Vendola non piace
chi rende i soldiMONTANARIA PAGINA 3
LUCA ZAIA Noi siamo per il fare, per le azioni concrete a favore del popolo. E abbiamo voluto mettere nero su bianco le idee che ci guidano quando si tratta di decidere cosa è meglio per i cittadini, secondo quello spirito di autonomia che è l’unica strada possibile. Così, ab-biamo dato vita, con tutte le forze sociali del Veneto, con i suoi rap-presentanti, i Comuni, gli asses-sori e i consiglieri, ad uno Statuto che è sì una carta di principi, ma che avrà, e per alcuni aspetti sta già avendo, ricadute molto pra-tiche per i veneti. ALLE PAGINE 4 E 5
PIAZZOALLE PAGINE 2 E 3
iIL FUTURO E’ VERDEC’è ancora tanto bisogno
di Lega. Le ragioni del Nord hanno baricentro
politicoSTEFANO B.GALLIA PAGINA 7
iESATTORE DI NAPOLEONEStoria maestra
di vita: Prina rubava ai lombardi. Lo finirono
a ombrellateREGUZZONIA PAGINA 6
AUTONOMIAFINANZIARIADAL17APRILE
LOSTATUTO DELPOPOLOVENETO
Morosini “fulminato” sul campo Quanto sia realmente bastarda laragazzo, raccontato come il migliore SALVINI: 90mila euro Morte lo capisci se vedi in diretta untra tanti. Solo la rabbia è più forte del Lo sport è un business “mortale” ragazzo di 25 anni, Piermario Mo-dolore. Infarto a 25 anni in un ra-rosini, centrocampista del Livorno,gazzo monitorato ogni giorno. Già spesi per far pregare accasciarsi al suolo. Prova a rialzarsi, non cirella che cerca la corsa impossibile su un’am-questa è un’anomalia. Ma lo scandalo è quel riesce e piomba nel vuoto eterno. Un infarto. Abulanza che viola la tradizionale esuberanzadefibrillatore che nessun regolamento sportivo nemmeno un mese di distanza da quello che cidel terreno di gioco. Gli spalti impietriti, tutti iobbliga a tenere a portata di malore. Il calcio è gli islamici a Milano aveva tolto Vigor Bovolenta, mito della nostracampionati sospesi in segno di lutto appenaun business, si arricchisce ma non investe in pallavolo. Le lacrime dei compagni, quella ba-diventa certezza ciò che si temeva. Si piange unVita. E la Morte non aspetta altro.Paola Pellai A PAGINA 11
Soyez le premier à déposer un commentaire !

17/1000 caractères maximum.

Diffusez cette publication

Vous aimerez aussi