Qui Lega

Publié par

Qui Lega, Via Uffici del Vicario, 2100186 RomaFax 06 67603091 Qui Legaemail quilega@yahoo.itNotiziario sull’attività del Parlamento e del Governola settimana il puntoVENTURA SARNO AL CSM Infrastrutture, sì alla leggeEletti membri laicie interventi per eliminare l’impattoE’ legge di Stato il collegato allaIl Parlamento ha eletto gli otto membri laiciambientale come la realizzazioneFinanziaria sulle infrastrutture. Sem-del Csm. Lega Nord ha sostenuto, compattadelle barriere antirumore. Liberatiplificazione per i piccoli appalti pub-e con convinzione, la candidatura di Mariellaanche i finanziamenti per gli eventiblici, completamento di opere viarieVentura Sarno che è risultata, unica donna,internazionali, tutti al Nord: i mondialiimportanti per il Nord, stanziamentila seconda eletta con 653 voti facendodi sci Bormio 2005, le Olimpiadi in-convergere sulla sua persona un consenso per manifestazioni internazionali so-vernali di Torino del 2006, le Univer-molto ampio da parte di tutte le forze no le parti qualificanti del provvedi-politiche. Avvocato, 65 anni, originaria di siadi di Tarvisio, Genova capitalemento che rilancia le opere pubbli-Monza, Mariella Ventura Sarno ha iniziato culturale del 2004. Finanziati ancheche.
Publié le : lundi 16 avril 2012
Lecture(s) : 10
Nombre de pages : 4
Voir plus Voir moins
Qui Lega, Via Uffici del Vicario, 21 email quilega@yahoo.itQui Lega 00186 Roma Fax 0667603091 Notiziario sull’attività del Parlamento e del Governo la settimana il punto VENTURA SARNO AL CSM Infrastrutture, sì alla legge Eletti membri laici E’ legge di Stato il collegato allae interventi per eliminare l’impatto Il Parlamento ha eletto gli otto membri laici Finanziaria sulle infrastrutture. Sem-ambientale come la realizzazione del Csm. Lega Nord ha sostenuto, compatta plificazione per i piccoli appalti pub-delle barriere antirumore. Liberati e con convinzione, la candidatura di Mariella blici, completamento di opere viarieanche i finanziamenti per gli eventi Ventura Sarno che è risultata, unica donna, internazionali, tutti al Nord: i mondiali la seconda eletta con 653 voti facendoimportanti per il Nord, stanziamenti convergere sulla sua persona un consensoper manifestazioni internazionali so-di sci Bormio 2005, le Olimpiadi in-molto ampio da parte di tutte le forzeno le parti qualificanti del provvedi-vernali di Torino del 2006, le Univer-politiche. Avvocato, 65 anni, originaria dimento che rilancia le opere pubbli-siadi di Tarvisio, Genova capitale Monza, Mariella Ventura Sarno ha iniziatoche. La Lega Nord ha contribuito inculturale del 2004. Finanziati anche la sua carriera come avvocato penalista, maniera rilevante alla stesura finalenumerosissime opere di interesse portando avanti con il figlio lo studio che del testo approvato: «abbiamo insi-locale che riguardano soprattutto la era stato del marito, Giovanni Franz Sarno. stito - dice Ugo Parolo - affinchéviabilità. Buon risultato anche per Negli ultimi anni si è specializzata nel diritto venisse semplificata la legge Merloniquanto riguarda le norme sui subap-di famiglia. Per il ministro della giustizia, per quanto riguarda i piccoli appalti,palti: «sono state semplificate Roberto Castelli «Il Parlamento ha fatto il quelli che si aggirano intorno ailaddove era necessario - dice Parolo proprio dovere in maniera esemplare e gli 200mila euro. Una modifica neces-- e allo stesso tempo sono state eletti sono tutti personaggi di alto profilo. saria per andare incontro alle esi-mantenute le garanzie dove c’è pe-Mi pare - ha aggiunto - che le istituzioni genze dei piccoli comuni che, diricolo di infiltrazioni mafiose». La abbiano fatto una buona figura»(i.g.) fatto, non riuscivano a realizzareLega Nord, comunque, rimane critica PATTO PER L’ITALIAuna serie di opere per il sovraccariconei confronti di alcune disposizioni burocratico». Il collegato stanziac o n t e n u t en e l l al e g g e :« l e Complimenti a Maroni anche 7 miliardi di euro per le grandiagevolazioni per il Belice - dice La commissaria Ue al Lavoro Anna infrastrutture previste dalle leggiParolo - le deroghe concesse a Pa-Diamantopoulou si è complimentata con il obiettivo: il passante di Mestre, l’asselermo per la costruzione di alcune ministro del Welfare Roberto Maroni per padano della Milano Brescia e nu-opere pubbliche e i finanziamenti a l'alta adesione delle parti sociali registrata merosi valichi alpini sia ferroviari siaFoggia per il terremoto di oltre con il Patto per l'Italia. Il Patto è stato autostradali. Ci saranno, inoltre, an-vent’anni fa non hanno accolto il sottoscritto da 36 delle 37 parti sociali che che fondi per la sicurezza stradalenostro favore».(I.g) hanno partecipato al tavolo delle trattatative. Com'è noto, la firma che manca è quella prima pagina della Cgil. E a proposito di Cgil, Maroni, ricordando che è stato il sindacato guidato da Cofferati a "chiamarsi fuori dalla firma del Patto", ha ribadito che "il dialogoFederalismo a piccoli passi continua: se vorranno venire a discutere Il federalismo andrà di pari passolare di devolution in tempi non so-sono ben accetti".(s.f.) con una riforma presidenziale chespetti, quando non era di moda, pro-ricalchi il modello francese. Le pros-vocando spesso reazioni virulente CARCERE DURO sime tappe per completare le riformeanche da chi, oggi, del federalismo 41bis sarà definitivone ha fatto una bandiera. Di facciata,saranno l’ingresso nella Corte costi-Il 41 bis, la norma che prevede il regimetuzionale di rappresentanti delle re-s’intende, perché nel segreto del del carcere duro per i mafiosi e che finogioni e la creazione di una secondavoto, magari in una commissione, ad ora ha avuto carattere temporaneo, camera federale. E’ il ministrocerca di ribaltare la situazione in deve essere inserito definitivamente Umberto Bossi a ritornare sul temafavore della conferma di uno Stato nell'ordinamento penitenziario ed esteso delle grandi riforme che porterannocentralista del quale, a fatica ma ai reati di terrorismo, traffico degli esseri verso il federalismo, che non si con-inesorabilmente, ci stiamo liberando. umani, riduzione in schiavitù, traffico di cretizza solo con l’approvazione diE, a proposiito di bandiere, Bossi ha sostanze radioattive e riciclaggio di denaro una legge ma, soprattutto con unparlato anche della riforma del titolo proveniente da attività illecite. Lo chiede cambiamento profondo della societàV della Costituzione, realizzata nella la commissione parlamentare Antimafia in civile. Ma i cambiamenti, al pari dellescorsa legislatura dalla sinistra. E’ un documento approvato all'unanimità. rivoluzioni, si pagano: ed è lo stessocaotica, ha detto, ma è pur sempre D'accordo il ministro della Giustizia Roberto Bossi a ricordare che per la battagliaqualcosa. Ora bisogna andare avanti Castelli, secondo il quale "il 41 bis è uno che ha condotto e conduce per ila piccoli passi. Il primo sarà l’ingresso strumento efficace e prezioso, non solo federalismo ha subito qualcosa comedelle regioni nella Corte Costituzio-contro la mafia, ma anche contro il sei-settecento processi. Bossi e lanale, il secondo il presidenzialismo terrorismo". Castelli ha anticipato che il Lega Nord, giova ricordarlo a chi hasull’esempio di quello francese, un Governo è pronto ad accogliere le richieste poca memoria, hanno iniziato a par-modello, per Bossi, realistico.(i.g.) del Parlamento.(s.f.) 19 luglio 2002anno II n.24
camera Pag. 2Qui Lega focus Terrorismo, presto risarcimenti SEGGI NON ASSEGNATI per familiari delle vittime Resteranno vuoti Resteranno vuoti i dodici seggi non assegnati alle Il Governo intende intervenireprovvidenze economiche ultime elezioni politiche. E’ la decisione presa dal con una misura urgente perpreviste e finiscono per Parlamento che ha approvato, grazie ai voti trasversali risarcire i familiari delle vittimeattenuare gli effetti che si dell’Udc che ha appoggiato l’opposizione, l’ordine d e lt e r r o r i s m o .L oh aintendono perseguire, cioè del giorno di Filippo Mancuso che chiedeva proprio a n n u n c i a t oi lm i n i s t r oquello di prevedere un segno il congelamento dei seggi. Insomma, oltre un milione dell'Interno rispondendo adi riconoscimento nei confronti e 300mila cittadini che avevano votato per la Casa un'interrogazione durante ildei congiunti di coloro che, in delle libertà rimarranno senza rappresentanti alla question time. L'obiettivo, hanome dei più alti ideali del Camera. Per Piergiorgio Martinelli sarebbe stato spiegato il ministro, è quellovivere civile di una nazione, preferibile concedere più tempo alla giunta delle di aumentare la percentualecadono vittime degli assassini elezioni. I tempi, invece, sono stati forzati: della quota provvisionaledel terrorismo o del crimine «l’accelerazione dei tempi di per sé costituisce un portandola dall'attuale 20%organizzato. Secondo il fatto positivo - ha spiegato Martinelli - tuttavia mi a l l ' 8 0 %e di an t i c i p a r eGoverno quindi misure tangibili disturba sommamente che le più alte cariche dello l'erogazione dell'assegnodi intervento costituiscono un Stato (il presidente Ciampi e il presidente Casini) si vitalizio già previsto dallam o d oc o n c r e t op e r siano piegate al ricatto di un cittadino. Non si è trattato normativa vigente anche intestimoniare il senso di di semplice protesta, bensì, ripeto, di un vero ricatto, assenza di apposita sentenza.riconoscenza e solidarietà al quale le istituzioni mai dovrebbero piegarsi. Altra L ea t t u a l in o r m ei n f a t t idello Stato e contribuiscono a istituzione avrebbe dovuto intervenire a rimuoverlo: allungano nel tempo lainfondere maggiore fiducia il sindaco emettendo un’ordinanza di trattamento possibilità di percerpire lenelle istituzioni.(s.f.) sanitario obbligatorio per salvaguardare la salute del cittadino e lasciare ad un organo politico, la giunta Latte, dalla Coldiretti delle lezioni, la serenità necessaria per risolvere la false accuse situazione». La Lega Nord, quindi, non ha certo E’ la Lega Nord che da sem-e ingiusta. Sergio Agoni e augurato la morte a Pannella, come qualcuno ha pre ha preso la difesa degliLuigino Vascon hanno ribadi-detto e ha scritto, ma ha solo e legittimamente allevatori e si è scagliata con-to che la strada intrapresa, denunciato un ricatto insostenibile.(I.g) tro le ingiuste multe sulle quo-l’istituzione dell’anagrafe bo-ORATORI PARROCCHIALI te latte. Per questo l’accusavina, è l’unica per sapere Sì a incentivi della Coldiretti lombarda chequant’è il latte in nero in Italia. ha additato il Carroccio comeIl resto, polemiche struentali Lo Stato riconoscerà e incentiverà la funzione il “responsabile” di un presun-comprese, non serve a nes-educativa e sociale svolta dagli oratori parrocchiali. to allontanamento della rifor-s u n o ,t a n t om e n oa g l i E’ quanto prevede la legge approvata a larga ma del settore è immotivataa l l e v a t o r io n e s t i .( i . g . ) maggioranza (contrari solo rifondazione e comunisti) dalla Camera. Le attività degli oratori sono molteplici e vanno dall’organizzazione di attività sportive a le nostre proposte iniziative volte alla socializzazione tra i ragazzi. Per VAJONTFrancesca Martini, «la presenza, la promozione e il Pdl Lega per ultimare ricostruzionesostegno, attraverso le regioni e gli enti locali degli A quasi quarant'anni dalla tragedia del Vajont che costò laoratori, rappresenta un passo importante in questo vita a oltre duemila persone e rase al suolo interi paesi,momento storico in cui è quanto mai necessario ancora non è stata completata l'opera di ricostruzione. Perevidenziare con chiarezza chi ha una tradizione, un accelerare i lavori, Eduard Ballaman ha presentato unaradicamento culturale e soprattutto, una diffusione proposta di legge che prevede lo stanziamento di oltre 4nelle comunità locali, chi ha, e mantiene, un rapporto milioni di euro per la ricostruzione di unità immobiliari dicon le famiglie e con il territorio» proprietà privata e di 9 milioni e 296mila euro per le opere MOZIONE pubbliche da assegnare al provveditorato regionale del Friuli-Venezia Giulia, alla provincia di Trento e alla regione VenetoMeno imposte sulla musica per gli interventi di rispettiva competenza. «Con questaSì alla mozione che impegna il governo ad impegnarsi, proposta di legge - dice Ballaman - si intende concluderein sede europea, per cercare di abbassare l’imposta definitivamente l'annosa vicenda del Vajont dove, il 9 ottobresui dischi che ora è al 20% al 4%, come per i libri. del 1963, una frana cadde dal monte Toc nel lago artificialeD’accordo la Lega Nord: «Il governo è sensibile al ottenuto con la costruzione della diga, provocando unaproblema - ha detto Daniele Molgora - perché non catastrofe senza precedenti». I destinatari dei contributi sonosi può negare che la musica sia un’espressione comuni di piccole dimensioni situati in zone geografiche nonculturale fondamentale e sia meritevole di essere particolarmente sviluppate dal punto di vista economico, cheequiparata a situazioni che dal punto di vista fiscale non hanno risorse proprie sufficienti per affrontare in modohanno un diverso trattamento». Per Sergio Rossi è autonomo l'ultimazione dei lavori.(I.g)giusto tutelare la musica anche se non è certo abbassando i prezzi dei cd che si combatte la pirateria. 19 luglio 2002anno II n.24
Qui Lega
senato
Comunitaria tutela prodotti tipici Le arance e i limonisaranno limentaredi regioni come la ancora l'ingrediente principaleSicilia». Per il senatore Moro per la preparazione delle be-«è meglio essere chiari subito vande gasate: è stato infattialtrimenti si ritorna come anni ritirato, con il contributo deifa quando le eccedenze di voti della Lega Nord, unarance e limoni erano ammas-emendamento presentato dasate e distrutte dall'Aima. Que-Eufemi (Udc) e Gifatti (Fi) allasto la Lega Nord non lo vuole legge Comunitaria 2002 ap-perché è interessata alla provata dal Senato, che chie-v a l o r i z z a z i o n ee al l a deva l'abrogazione delle nor-commercializzazione dei pro-me che prevedono per ladotti tipici del nostro Paese preparazione di bevande ga-nella libera concorrenza all’in-sate il contenuto minimo delterno dell’Unione europea». Il 12 per cento di succo.provvedimento tutela da misti-«Questo emendamento -ficazioni anche altri prodotti spiega Francesco Moro - pre-tipici come la cioccolata e la vedeva la possibilità dipasta fresca. Il Carroccio, che commercializzazione di be-ha contribuito in maniera de-vande, tipo le aranciate e leterminante alla difesa dei pro-limonate, addirittura senza ildotti tipici, ha fatto approvare minimo contenuto di frutto peranche un emendamento che la loro preparazione. Ciò po-permette agli apprendisti mag-teva arrecare un gravissimogiorenni di lavorare di notte danno alla produzione agroa-nei panifici.(s.f-i.g)
Fumo, vietato per legge
Vietato fumare. Per legge e ovunque. E’ quanto prevedono le norme antifumo approvate dalla commissione affari costi-tuzionali al collegato ordina-mentale sulla pubblica ammi-nistrazione. Se confermate, le nuove regole imporranno il di-vieto di fumo nei bar, ristoranti e, in generale in tutti i locali
aperti al pubblico. Chi vorrà continuare a fumare potrà farlo solo per strada, negli spazi aperti, a casa prorpia e nelle aree riservate. Per Piergiorgio Stiffoni bisogna «Siamo liberi di fare ciò che vogliamo ma avendo massimo rispetto del prossimo». E il prossimo, in questo caso, è il non fumatore.
le nostre proposte
PIEMONTE Serve una seconda Corte d’appello Istituire una corte d’appello a Novara. E’ quanto prevede il disegno di legge presentato da Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato. Il Piemonte, spiega Calderoli, ha solo una corte d’appello a Torino che è competente, tra l’altro, anche per la Valle d’Aosta. «Il carico di lavoro annuo - dice l’esponente leghista - la quantità e la qualità del medesimo consigliano l’istituzione di una nuova corte d’appello a Novara. La città, seconda per numero d’abitanti in Piemonte, è ubicata in modo da servire sia i tribunali di Vercelli e Biella che quelli di Alessandria e Verbania». Inoltre, lo stesso Consiglio regionale del Piemonte con un ordine del giorno ha invitato il presidente della Giunta e quello del Consiglio ad attivarsi affinché venga istituita una seconda Corte d’appello nella regione.(I.g)
19 luglio 2002
Pag. 3
focus
FALLIMENTI IMMOBILIARI Inizia discussione legge Il mese scorso il ministro Castelli si era impegnato con i rappresentanti del Coordinamento nazionale vittime fallimenti immobiliari e con l'Associazione condomini ad intervenire velocemente per risolverele i drammatici problemi che coinvolgono migliaia di famiglie e aveva indicato nel Parlamento la sede per la concreta adozione dei provvedimenti in grado di superare l'attuale stato di forte disagio. E puntualmente è iniziato alla Camera l'iter della legge delega al Governo per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire.Il sen. Cesarino Monti, che aveva accompagnato la delegazione del Coordinamento dal ministro Castelli, rileva come questo problema ''riguarda 200 mila famiglie, 800 mila persone, che quasi ogni giorno perdono la casa per i fallimenti di cooperative o societa' edilizie, in particolare nelle regioni Lombardia, Piemonte, Lazio e Toscana" e auspica quindi "un urgente passaggio e approvazione in Parlamento della legge che deve riguardare la sensibilita' di tutte le forze parlamentari''. Da parte loro, le associazioni delle vittime e dei condomini hanno espresso viva soddisfazione e sottolineato che con la nuova legge l'Italia farà un passo importante verso le normative europee. Solo qui infatti, fino ad ora, è possibile perdere soldi e casa: nel resto d'Europa da decenni funzionano dispositivi avanzati di salvaguardia e tutela del 'consumatore'.(s.f) PROFESSIONI Sì a decreto su accesso Passa al Senato il decreto legge sull’accesso unico alle professioni. La principale novità del provvedimento, che ha ricevuto anche il sì della Lega Nord, riguarda l’omologazione dei requisiti per l’accesso alle professioni di ragioniere e dottore commercialista. In sostanza, anche chi ha conseguito la laurea triennale potrà iscriversi al registro praticanti dei dottori commercialisti, iscrizione che era permessa solo ai laureati specialistici. Lo stesso trattamento sarà riservato ai ragionieri. L’obiettivo da raggiungere, in prospettiva, è quello di armonizzare le professioni nell’ottica della nuova professione economico contabile. La legge passa, ora, all’esame della Camera.(I.g) PALESTINESI Via libera all’ospitalità Sì definitivo al decreto che consente l’ingresso e la protezione di tre palestinesi, per un anno al massimo. Il provvedimento è la conclusione degli accordi presi in ambito internazionale per risolvere la questione che si era aperta a seguito delle operazioni militari israeliane a Betlemme e l’occupazione della Basilica della Natività da parte di truppe palestinesi.(I.g) anno II n. 24
Pag. 4
il governo
Maroni, sì alle imprese socialmente responsabili
Un tavolo congiunto tra il Go-verno italiano e la Commissio-ne Ue sul tema della respon-sabilità sociale delle imprese, orientata soprattutto verso il problema della disabilità. E' quanto hanno concordato, in un incontro svoltosi a Bruxel-les, il ministro del Welfare Ro-berto Maroni e la commissaria Ue al lavoro Anna Diamanta-poulou.La responsabilità so-ciale delle imprese è un tema su cui la Commissione Ue si è esercitata nell'ultimo anno e su cui il ministero del Welfare sta lavorando molto, i nc o l l a b o r a z i o n ec o n l'Università Bocconi. Si tratta di definire uno standard di re-sponsabilità sociale che coin-volga il mondo delle imprese nel finanziamento delle politi-che sociali. "Abbiamo concor-dato con la Commissione -spiega Maroni - di costituire un tavolo di lavoro congiunto per sviluppare questo tema in vista del semestre italiano. Considerato che il prossimo anno sarà dedicato ai disabili, il tema della 'corporate social responsability' dovrà essere definito con particolare riguar-do alla disabilità. Essere so-
cialmente responsabile per un'impresa significa aderire a certi requisiti che riguardano gli azionisti, i dipendenti, i for-nitori, i clienti, la comunità in generale. E' un miglioramento del profilo aziendale che an-che in termini di competitività porta indubbi vantaggi". Se-condo il ministro le imprese che fino ad ora in Italia hanno adottato questi criteri, lo hanno fatto "in modo disorganizzato, con interventi non organici". Il tavolo di lavoro congiunto (un tavolo tecnico a cui siederan-no i rappresentanti del Mini-stero del Welfare, della Boc-coni, compreso Mario Monti in qualità di preside, e della Commissione) dovrà proprio servire a definire uno standard comune di comportamenti, co-sì da rendere gli interventi del-le imprese strutturati. "Quando la Bocconi avrà preparato una bozza dello standard, cioè l'insieme dei requisiti che po-t r a n n oc o n s e n t i r ea d un'impresa di ritenersi 'social responsible' -conclude Maroni - cercheremo con la Commis-sione e la commissaria di de-finire i criteri dello standard a livello europeo"(s.f.)
Dl omnibus, governo ottiene la fiducia
Il Governo ha ottenuto dalla Camera la fiducia sul decreto legge omnibus, un provvedi-mento che contiene diverse disposizioni di carattere eco-nomico-fiscale. Tra queste, lo stop al bollo auto per tre anni in favore degli automo-bilisti che acquisteranno una vettura nuova (di potenza in-feriore agli 85 kw), conse-gnando al venditore un vei-c o l on o nc o n f o r m ea l l e normative sull'inquinamento. Il dl stanzia inoltre circa 200 milioni di Euro da erogare in
19 luglio 2002
15 anni a favore delle imprese agricole colpite dalla siccità e prevede misure di conteni-mento e razionalizzazione della spesa farmaceutica e una mini-sanatoria per gli evasori fiscali a rischio di in-solvenza. E' stata stralciata invece, come richiesto tra gli altri dalla Lega e dal presiden-te della commissione Bilancio Giorgetti, la regolarizzazione dei videopoker. Il decreto do-vrà essere approvato dal Se-nato prima della pausa estiva. (s.f.)
Qui Lega
focus
GIUSTIZIA Nasce modello per efficienza Si chiama “modello misurazione efficienza” e servirà per orientare l’attività degli uffici giudiziari verso una maggiore efficienza. Il modello, che è il frutto del lavoro di sette mesi del Csm e del Ministero della giustizia, individua oltre duecento indicatori divisi in quattro macroaree: carico gioudiziario, tempestività del giudizio, persistenza del giudizio ed efficienza. Questi indicatori potranno essere impiegati nelle aree del primo grado del settore civile e penale, che corrispondono a circa il 70% degli uffici giudiziari. L’obiettivo è quello di comprendere meglio i deficit di efficienza che affliggono l’organizzazione giudiziaria. Il progetto prevede per il futuro l’estensione degli indicatori per altri ambiti (Corte d’appello, Procura generale, Tribunale e Procura per i minori), la sperimentazione degli indicatori in termini di disponibilità del dato ed efficacia (si prevede l’allestimento dei siti pilota entro l’ottobre prossimo), la definizione della struttura informatica necessaria (si prevede il completamento dell’informatizzazione degli uffici giudiziari per il primo grado, oggi al 50%, per la fine del 2003). Il ministro Roberto Castelli ha precisato che l’iniziativa «non ha affatto l’obiettivo di dare pagelle ai magistrati, ma tende ad ottenere una rioriganizzazione in termini di efficienza degli uffici giudiziari, attraverso l’individuazione di criteri oggettivi» Il Guardasigilli ha aggiunto che «l’iniziativa non vuole essere un’azione di carattere punitivo, ma uno strumento per intervenire e per potenziare le realtà giudiziarie più carenti». Parole confermate in pieno dal vicepresidente del Csm, Giovanni Verde.(i.g.)
RIFORMA PENSIONI No ad altre modifiche "L'ulteriore riforma delle pensioni non è un tema nell'agenda del Governo". E' quanto ha precisato il ministro del Welfare Roberto Maroni, secondo il quale "tutto quello che il Governo aveva da dire sulla riforma delle pensioni è scritto nella delega che giace in Parlamento. Non abbiamo altro da aggiungere per quanto ci riguarda nè nel 2002, nè a seguire, stante le previsioni".(s.f.)
Qui Lega,notiziario sull’attività del Parlamento e del Governo a cura dei gruppi parlamentari Lega Nord Padania Via Uffici del Vicario, 21 00186 Roma FAX 0667603091 email quilega@yahoo.it Questo numero è stato realizzato da Iva Garibaldi e Simonetta Faverio Qui Lega è anche su internet al sito www.leganord.org Per ricevere “Qui Lega” per email è sufficiente inviare la richiesta di adesione al nostro indirizzo: quilega@yahoo.it
anno II n.24
Soyez le premier à déposer un commentaire !

17/1000 caractères maximum.