Qui Lega

Publié par

Qui Lega, Via Uffici del Vicario, 2100186 RomaFax 06 67603091 Qui Legaemail quilega@yahoo.itNotiziario sull’attività del Parlamento e del Governola settimana il puntoCARTELLI STRADALI Federalismo o si muoreSì a lingua locale O si fa il federalismo o si muore. trasformazione della società. NoiNon ha usato mezzi termini il mini- siamo ruvidi, magari, ma onesti». EI cartelli stradali in lingua locale non sistro per le riforme e leader della non sono mancati, nel lungo inter-toccano. Il sen. Pirovano boccia il parereLega, Umberto Bossi, facendo il vento di Bossi che è durato quasinegativo espresso dal ministro Lunardipunto della situazione politica a Pon- due ore, le polemiche nei confrontisulla possibilità di installare a Bergamotida. Servono le riforme e bisogna delle forze centriste che Bossi hacartelli stradali con la scritta anche infarle in un anno, entro giugno del definito «i democristiani centralistidialetto. Pirovano ricorda al ministro che i2003, prima che inizi il semestre di di sempre. Io non sono democristia-cartelli stradali bilingue sono conformi allepresidenza italiana all’Unione Euro- no - ha detto ancora Bossi - ho lanorme del codice della strada. Unapea, che rallenterebbe il processo forza morale e un destro e un sinistrosentenza del tribunale di Clusonedel cambiamento. Tre gli obiettivi da per battere chi vuol far tornare indie-dell'ottobre 1999 ha stabilito in modo chiaroraggiungere: la realizzazione della tro il Paese.
Publié le : lundi 16 avril 2012
Lecture(s) : 51
Nombre de pages : 4
Voir plus Voir moins
Qui Lega, Via Uffici del Vicario, 21 Qui Lega 00186 Roma Fax 0667603091 email quilega@yahoo.it Notiziario sull’attività del Parlamento e del Governo la settimanail punto Federalismo o si muore CARTELLI STRADALI Sì a lingua localeO si fa il federalismo o si muore.trasformazione della società. Noi Non ha usato mezzi termini il mini-siamo ruvidi, magari, ma onesti». E I cartelli stradali in lingua locale non si stro per le riforme e leader dellanon sono mancati, nel lungo inter-toccano. Il sen. Pirovano boccia il parere Lega, Umberto Bossi, facendo ilvento di Bossi che è durato quasi negativo espresso dal ministro Lunardi punto della situazione politica a Pon-due ore, le polemiche nei confronti sulla possibilità di installare a Bergamo tida. Servono le riforme e bisognadelle forze centriste che Bossi ha cartelli stradali con la scritta anche in farle in un anno, entro giugno deldefinito «i democristianicentralisti dialetto. Pirovano ricorda al ministro che i 2003, prima che inizi il semestre didi sempre. Io non sono democristia-cartelli stradali bilingue sono conformi alle presidenza italiana all’Unione Euro-no - ha detto ancora Bossi - ho la norme del codice della strada. Una pea, che rallenterebbe il processoforza morale e un destro e un sinistro sentenza del tribunale di Clusone del cambiamento. Tre gli obiettivi daper battere chi vuol far tornare indie-dell'ottobre 1999 ha stabilito in modo chiaro raggiungere: la realizzazione dellatro il Paese. Se siamo qui è perché che i cartelli bilingue non violano alcuna devolution, riforma della Corte Co-abbiamo bloccato la reazione norma del codice stradale o del suo stituzionale che deve essere territo-centralista. E nessuno si illuda di regolamento. Questa sentenza è stata la rializzata e regionalizzata e Camerafare della Lega un feudo di qualche base sulla quale sono state costruite tutte delle Regioni ovvero la creazione dipalazzo. Noi siamo una forza della le delibere dei comuni del Nord che hanno tre Parlamenti, del Nord del Centronatura che ha abbattuto la partito-apposto cartelli in dialetto all'ingresso dei e del Sud che, una volta compiutocrazia e che oggi si appresta a chiu-centri abitati. Il ministro e i suoi uffici dunque, il federalismo, sostituirà l’attualed e r el ap a r t i t as t o r i c ad e l ammonisce Pirovano, non si azzardino ad Senato. Di fronte alle 20mila personefederalismo». Sulla necessità delle eliminare le tradizioni utilizzando normative che si sono date appuntamento sulriforme ha insistito anche il ministro aride e asettiche la cui applicazione è prato di Pontida, Bossi ha ribaditodel Welfare, Roberto Maroni, che comunque smentita dalla sentenza del la necessità, per il bene di tutto ilha detto chiaramente che «o entro tribunale di Clusone(s.f.) Paese, di giungere alla devoluzionesettembre si fanno partire le riforme dei poteri alle Regioni: «è fondamen-o è inutile rimanere al governo. Sia-ALLARME TERRORISMOtale - ha detto il ministro per le rifor-mo al governo per fare le riforme e me - perché solo quando la classenon per convenienza». Gli alleati No al panico inutile politica del sud sarà forte e potràsono avvertiti. E il popolo di Pontida Allarme terrorismo. Lo ha lanciato il ministro fare leggi per il sud si risolverannotornerà a riunirsi, sullo storico prato, per la difesa Antonio Martino: «sappiamo davvero i problemi e anche la mafiaentro il prossimo autunno. Intanto per certo - ha detto il ministro - che avrà sarà definitivamente sconfitta». Chia-le proposte di Bossi si spostano in luogo prima o poi un attentato terroristico ro anche il disegno che porterà allaParlamento e se il senatore Marco di grosse proporzioni. Non sappiamo dove, nuova Corte Costituzionale: agli at-D’Onofrio fa subito sapere che senza non sappiamo che forma prenderà, e quindi tuali 15 membri se ne aggiungeran-la Lega Nord le riforme, in primo è molto difficile poter dire che abbiamo no altri sei «sulla base del numeroluogo il federalismo, non sarebbero davvero garantito la sicurezza dei nostri degli elettori - ha spiegato Bossi -state, né saranno mai possibili, il cittadini». Quello che scoppia subito è, per tre per il Nord, due per il Centro eministro per gli affari regionali, Enrico ora, una polemica politica senza fine. E se uno per il Sud. Ma ci saranno ancheLa Loggia, appoggia subito il proget-Roberto Calderoli si dice «allarmato» per tre parlamenti. Un coordinamentoto di una Corte Costituzionale più quelle dichiarazioni e si augura che siano regionale e un parlamento per ilvicina alle Regioni. La Loggia, in il frutto di un equivoco, Alessandro Ce’ nord, uno per il centro e uno per ilparticolare, non ha dubbi sul fatto invita alla cautela: «sarebbe auspicabile -sud, e finalmente il famoso parla-che le Regioni debbano partecipare dice Ce’ -che i ministri non facessero mento del nord diventerà unafattivamente alla elezione dei giudici dichiarazioni di questo tipo. Se ci sono realtà». La strada da seguire è tut-supremi, posto che ormai, contraria-elementi sarebbe meglio che la pubblica t’altro che in discesa, per questo, hamente al passato, il potere di legife-opinione non ne venisse a conoscenza detto Bossi «ognuno si prepari. Larazione delle stesse Regioni è an-attraverso la stampa. Entrambi gli esponenti Lega ritorna e irrompe in massa perdato aumentando esponenzialmente leghisti, comunque, sottolineano il pericolo le strade. Saremo in piazza in soste-nel tempo. E ancora di più aumen-di attentati di matrice islamica. «Il problema gno delle riforme». La Lega Nord èterà in futuro, mano a mano che ci delle infiltrazioni islamiche nel nostro Paese la forza del cambiamento e propriosi avvicinerà a quel «federalismo - ha detto Calderoli -rappresenta un rischio per questo è nel Governo. «La Legaperfetto» verso cui muove la materia grave, come noi della Lega abbiamo non si interessa al potere - ha ricor-governata soprattutto dal titolo V sempre sottolineato».(i.g.) dato il leader del Carroccio - ma alladella Costituzione.(i.g.) 28 giugno 2002anno II n.21
Pag. 2
camera
No alla legalizzazione dell’islam La Lega proprio non ci sta amatrimonio celebrato davanti legittimare, sul piano giuridico,a ministri del culto di confes-l’Islam. E ha già annunciatosioni diverse dalla cattolica. che non ha nessuna intenzioneInsomma, una vera rivoluzio-ne che vede il Carroccio forte-di appoggiare il disegno di leg-mente contrario. E fa un ge sulla libertà religiosa, che esempio su cosa potrebbe ac-ha iniziato il suo iter parlamen-cadere con una legge del ge-tare in commissione affari co-nere in vigore: «in essa si per-stituzionali. In sostanza, la leg-mette ai ministridi culto che ge si pone l’obiettivo di celebrano i matrimoni con ef-superare i Patti Lateranensi fetti civili, di non citare gli arti-del 1929, con lo strumento del-coli del codice con i doveri dei le intese tra lo Stato e le con-coniugi l’uno verso l’altro. Que-fessioni religiose. I culti religiosi sta è la prova che si vuole avrebbero, inoltre, il diritto di permettere all’islam di non ri-organizzarsi secondo propri spettare in nostro ordinamen-statuti nel rispetto dell’ordina-to, visto che nella loro conce-mento italiano. Molte disposi-zione la moglie deve ubbidire zioni del provvedimento tendo-al marito. Insomma gettiamo no ad estendere a tutte le le premesse dello smantella-confessioni religiose, a prescin-mento dei principi della nostra dere dalle intese, le garanzie convivenza civile». Il messag-che avrebbero trovato fonda-gio della Lega Nord, ribadito mento nei confronti della reli-anche dai deputati Luciano gione cattolica o delle confes-Dussin e Federico Bricolo, è sioni con le quali erano già chiaro: o il governo riformula state già stipulate intese. Infine, la legge o la Lega non la vo-disciplinano gli effetti civili del terà.(i.g.) Sì a decreto scorte La Camera ha approvatonacce o attentati. Il provvedi-definitivamente il decreto chemento era stato varato dal istituisce l’Ufficio centrale pergoverno dopo l’uccisione del la sicurezza personale (Ucis)professor Marco Biagi. Proprio che avrà il compito di gestirel ’ e f f e r a t od e l i t t oa v e v a in maniera più efficace le scor-evidenziato le carenze dell’or-te alle persone che possonoganizzazione delle scorte tra essere obiettivi di possibili mi-il centro e la periferia.(i.g.)
le nostre proposte
LATTE FRESCO Pdl per limitare abusi L’utilizzo della parola “fresco” sulle etichette delle confezioni di latte alimentare è unicamente consentita per le tipologie di latte “fresco pastorizzato” e “fresco pastorizzato di alta qualità”, così come prevede la legge 3 maggio 1989, numero 169. Di conseguenza, il latte sottoposto al processo di lavorazione definito come microfiltrazione non può essere commercializzato con la dicitura “fresco” in etichetta. E’ quanto prevede la proposta di legge presentata dall’on. Luigino Vascon, capogruppo per la Lega Nord della commissione agricoltura. «La legge 169 - dice Vascon - ha lo scopo di tutelare in maniera efficace il consumatore. Nonostante questo, negli ultimi mesi, a seguito dell’introduzione di nuove tecnologie di lavorazione del latte alimentare sono stati immessi sul mercato prodotti recanti sull’etichetta l’aggettivazione fresco anche se non rientrano nelle categorie previste dalla 169»(i.g.)
28 giugno 2002
Qui Lega focus
REGIONE LOMBARDIA Sospesi termini processi La Camera ha approvato definitivamente il decreto che prevede la sospensione, fino al 31 ottobre prossimo, dei termini processuali, amministrativi e legali che riguardano la Regione Lombardia. La sospensione è stata necessaria in seguito alla distruzione degli archivi del Pirellone provocata dall’incidente del piccolo aereo che si era schiantato sul palazzo della Regione lo scorso 18 aprile. Per Carolina Lussana, relatrice del provvedimento, la sospensione dei termini processuali per la Lombardia è stato un atto dovuto, assolutamente necessario e urgente tanto che ha ricevuto la condivisione di tutti.(i.g.)
RATIFICA PER DIFESA COMUNE UE Sinistra si spacca La Camera ha approvato la ratifica che prevede l’accordo quadro tra Francia, Germania, Italia, Spagna, Svezia, Gran Bretagna e Irlanda del Nord per facilitare la ristrutturazione delle attività dell’industria europea della difesa. L’opposizione si è profondamente divisa al momento del voto finale: no da Verdi, Rifondazione, Pdci e Ds (con l’astensione di alcuni deputati), astensione dalla Margherita (ma alcuni hanno votato a favore), a favore lo Sdi. Insomma, la sinistra si è spaccata in maniera evidentissima su un tema rilevante come quello dell’integrazione dell’industria europea di difesa. La Lega Nord, come il resto della maggioranza, ha votato a favore.(i.g.)
DDL CACCIA Provvedimento necessario Sarà l’aula di Montecitorio a decidere, la prossima settimana, se dare la legislativa, quindi un iter più veloce, al provvedimento sulla caccia, che demanda alle regioni la lista delle specie cacciabili, insieme a tempi e luoghi della caccia. Si oppongono i Verdi che hanno cercato di bloccare, ancora una volta, la legge. Ma Luigino Vascon, relatore del provvedimento è pronto a dare battaglia: «L’opposizione ambientalista - ha detto Luigino vascon - cerca ancora di bloccare la legge. Eppure, di questo provvedimento abbiamo una forte urgenza visto che la sua mancanza ci è già costata quattro multe da parte dell’Unione Europea». Il parlamentare leghista ha sottolineato che l’iter normale della legge causerebbe ulteriori ritardi, mentre «noi dobbiamo coprire in fretta il vuoto legislativo lasciato dalla legge 157 del ‘92 che regola la caccia e non inserisce le specie cacciabili. Da parte della sinistra, quindi, assistiamo ad un’opposizione irresponsabile». Ma l’esponente leghista non risparmia certo le critiche nei confronti di Alfonso Pecoraro Scanio, che si fa interprete delle istanze dell’opposizione: «il siuo comportamento è vergognoso - dice Vascon - tanto più che, da ex ministro, dovrebbe ricordarsi che se ora ci troviamo in questa difficile situazione e con le multe da pagare, la colpa è solo sua.(i.g.) anno II n.21
Qui Legasenato Pag. 3 Infrastrutture, ripartono opere pubbliche focus Via libera, da parte dell’aulaLega Nord ritiene che non è di palazzo Madama, alla leggecon il carico di burocrazia che sulle infrastrutture, che orasi combattono le infiltrazioni CONFLITTO D’INTERESSE torna alla Camera. Il disegnomafiose. Non solo: il Carroccio Martedì voto finale di legge contiene quattro de-aveva introdotto le semplica-leghe al governo, di cui unazioni per piccoli lavori che so-E’ atteso per martedì prossimo, 2 luglio, il voto sulle telecomunicazioni. Leno fondamentali per il soste-finale da parte dell’aula di Palazzo Madama sul altre riguardano gli esproprigno dell’economia locale ma conflitto d’interessi. Il provvedimento contiene una per la realizzazione di infra-certo non fanno gola alla cri-serie di norme per prevenire conflitti tra incarichi strutture, insediamenti produt-minalità organizzata che cerca istituzionali e interessi privati che possano risolversi tivi strategici e di preminentedi mettere le mani su appalti con un danno per la cosa pubblica. Sono previste interesse nazionale; la delegaben più ingenti. Il Senato, inol-anche delle sanzioni per i trasgressori. La Lega per il finanziamento delle so-tre, sempre nell’ottica di com-Nord è favorevole all’impostazione della legge cietà di progetto e quella perbattere le infiltrazioni mafiose, perché «non avremmo mai potuto accettare - dice la realizzazione del ponte sulloha abbassato la soglia dei su-Stretto di Messina. La Legabappalti dal 40 al 30 per cento,il senatore Piergiorgio Stiffoni - una legge, come Nord ha votato sì al disegnoriportandola praticamente aquella auspicata dalla sinistra, che avrebbe privato di legge, pur evidenziandoquella già in vigore con la leg-della proprietà chi ricopriva cariche di governo». qualche perplessità. Soprat-g eM e r l o n i .S e c o n d o Chi deve essere tutelato, sottolinea l’esponente tutto per quanto riguarda laPedrazzini «bisogna trovare leghista, è sempre il cittadino, è lui «il primo cancellazione, su pressioneforme di controllo migliori. Bi-controllore e la scelta che la maggioranza degli della commissione antimafia,sogna, inoltre, dare fiducia alle elettori ha fatto alle ultime politiche è chiarissima» di alcune norme di semplifica-imprese perché devono con-(i.g.) zione, volute dallo stessofrontarsi con l’Europa nel futu-Carroccio. «Siamo rammari-ro. Limitare il subappalto non cati - ha detto Celestinodeve essere un freno allo svi-Pedrazzini - per la mancataluppo delle imprese». Nel INFORMATORE DEL FARMACO occasione di semplificare ul-complesso, comunque, il pa-teriormente l’avvio delle opererere della lega resta favorevo-In arrivo legge per Albo minori, sia come semplifica-le perché con questo disegno E’ in dirittura d’arrivo, in commissione sanità del zione dell’invio dei dati dell’Os-di legge verrà attuato il rilancio Senato, il provvedimento che istituisce un Albo servatorio, tramite l’invio didelle opere pubbliche che professionale per gli informatori scientifici del schede sintetiche, sia come«darà risposte concrete non farmaco. Una legge lungamente attesa dalla esclusione di un’ulteriore ca-solo agli operatori del settore categoria: l’iscrizione all’Albo, comunque, non sarà tegoria di lavori, di importo tra- ha sottolineato Pedrazzini -obbligatoria né le aziende farmaceutiche saranno i 100mila e i 200mila euro,ma anche e soprattutto ai cit-costrette ad attingervi per assumere i loro dall’obbligo dell’inserimentotadini che da anni attendono informatori. Per la senatrice Rossana Boldi, si tratta n e l l ap r o g r a m m a z i o n efiduciosi la vera ripresa triennale». In sostanza, Laeconomica».(i.g.)di una legge «che ha un suo senso preciso perché se da un lato definisce in maniera precisa una figura importante e delicata per le funzioni che direttamente dall’Europa svolge, dall’altro rispetta le indicazioni dell’Unione Europea che più volte si è espressa contro PARMIGIANO REGGIANO l’istituzione di un altro Ordine».(i.g.) Sì alla protezione del prodotto Il formaggio “Parmesan” dovrà cambiare nome. Lo ha deciso la Corte Europea che si è pronunciata dando, di fatto, ragione al consorzio del Parmigiano Reggiano. Soddisfazione, per IMMIGRAZIONE la sentenza, da parte della Lega Nord.«Va benissimo, Verso sì definitivo finalmente una vittoria ottenuta dal consorzio Parmigiano Reggiano - ha detto Sergio Agoni - dopo quella conseguita E’ iniziata in Aula la discussione generale sulla a New York. Uno spiraglio di luce dopo il vertice del Wto a legge contro l’immigrazione clandestina firmata da Doha dove si era detto si alla globabolizzazione e un si Bossi e Fini. Si tratta dell’ultimo passo prima forte alla difesa dei prodotti tipici» Agoni ha auspicato che dell’approvazione finale. Le votazioni sono previste la vicenda del Parmigiano possa essere un esempio per tutti a partire da mercoledì, dopo il sì sul conflitto gli altri prodotti tipici. «Ora ci si aspetta - ha proseguito Agoni d’interesse. Intanto sono state già bocciate le - che l'Europa faccia un passo indietro sulla possibilità di pregiudiziali di costituzionalità presentate, ancora “grattugiare” il parmigiano e il grana e poter “affettare” il una volta, dalla sinistra.(i.g.) prosciutto all' estero senza la presenza dei rappresentanti dei consorzi di tutela dei tre prodotti Doc e Dop».(i.g.) 28 giugno 2002anno II n. 21
Pag. 4Qui Lega il governo Bossi, per fare Riforme focus serve il dialogo E’ un’austera commissioneun forte ruolo propulsivo. IlCASTELLI affari costituzionali del Senatoministro per le Riforme ha co-Esiste lobby avvocati quella che ascolta il ministromunque precisato che le sue Umberto Bossi che conferma,proposte sono, per il momen-«In Parlamento esiste una lobby di alcuni avvocati in linea generale, il piano delleto, solo sue idee personali: ilche tende a bloccare le riforme». Lo ha detto il grandi riforme da realizzare,governo ne discuterà quantoministro della Giustizia Roberto Castelli, secondo il già espresso nel lungo inter-prima e prenderà una posizio-quale, in particolare, tale lobby è interessata a non vento che il leader della Legane ufficiale. Bossi ha anchecambiare nulla nelle circoscrizioni giudiziarie e in Nord ha tenuto a Pontida.confermato la riforma dellatema di giustizia minorile. Quindi Bossi ha rilanciato laCorte Costituzionale e haPer l'on. Carolina Lussana il ministro Castelli ha realizzazione di un «Senatoauspicato un rafforzamento ledenunciato un problema reale. Una lobby degli federale delle Regioni e delleimmunità parlamentari nelavvocati in Parlamento esiste. Non è nostra intenzione Autonomie» articolato sul ter-senso di prevedere l’insinda-attaccare la categoria, ma denunciare un ritorio attraverso tre Commis-cabilità delle opinioni espresseatteggiamento di alcuni esponenti che pur di tutelare sioni (Nord, Centro e Sud) chedai parlamentari anche fuoriinteressi personali e di territorio si stanno opponendo andrebbe a sostituire l’attualedal Parlamento, quando con-alle riforme sull'ordinamento giudiziario e a sui tribunali assemblea di Palazzo Mada-nesse alla loro funzione.dei minori. In realtà,le riforme nel campo della ma. Una nuova Camera, quin-Bossi, infine, ha auspicato chegiustizia hanno un solo vero obiettivo: ridare serenità di, con competenza sulle que-ci sia «una leale collaborazio-e sicurezza ai cittadini che non si fidano più della stioni regionali, a cominciaren et r am a g g i o r a n z ae giustizia.(s.f.) dalla gestione delle risorseopposizione» per quanto ri-finanziarie, anche se le deci-guarda la realizzazione delle CODICE DELLA STRADA sioni andrebbero prese da tut-riforme. «Negli ultimi mesi -ta l’Assemblea. Ma una Ca-ha aggiunto il ministro - nonFari obbligatori per tutti mera che decida davvero, conè stato così».(i.g.) Il Governo chiarisce la questione delle modifiche al codice della strada per quanto riguarda l’utilizzo dei Patrocinio gratuito per minorifari, anche di giorno, sulle autostrade. L’obbligo, e le relative sanzioni, sono previsti per i veicoli a due Il Consiglio dei Ministri hap r e d i s p o n ei lp a t r o c i n i o ruote. Ma le luci accese di giorno dovranno tenerle, approvato un decreto legge,g r a t u i t on e ic a s id i in autostrada, anche autovetture, camion e tir. Ma su proposta del Ministro dellaaffidamento e nei processi per queste ultime tre categorie non ci saranno multe Giustizia Roberto Castelli, ched a v a n t ia lt r i b u n a l ed e i per inadempienza fino al 25 agosto prossimo. Il conferma l'efficacia dellaminorenni. Tale disciplina ministero delle Infrastrutture, con un apposito decreto, disciplina processuale vigentesarà valida fino all'entrata in ha infatti chiarito i dubbi sollevati da più parti in materia di difesa d'ufficio evigore della nuova normativa, all’indomani del provvedimento già approvato dal di procedimenti civili davantii nf a s ed ia v a n z a t a Consiglio dei Ministri e pubblicato sulla Gazzetta al Tribunale per i minorenni.definizione, e comunque non Ufficiale del 21 giugno recante disposizioni urgenti In sostanza il provvedimentooltre il 30 giugno 2003.(i.g.) per garantire la sicurezza nella circolazione stradale. Restano valide le restanti disposizioni: la possibilità le vostre domande di usare durante la guida apparecchi telefonici purché dotati di auricolare, la riduzione del tasso alcolemico MUTUI consentito che passa da 0,8 grammi a 0,5 grammi Bankitalia fissa i tassi usurai per litro, l'obbligo di utilizzo anche di giorno dei Dal primo luglio verranno considerati usurai i tassi d’interesse proiettori anabbaglianti per i veicoli a 2 ruote.(i.g.) sui mutui che superano l’8,43%, in leggera salita rispetto al limite dell’8,34% fissato, sempre da Bankitalia, per il trimestre Qui Lega,notiziario sull’attività del Parlamento aprile-giugno. Per essere considerati usurai i tassi devono e del Governo eccedere del 50% il tasso medio di riferimento (che per i mutui a cura dei gruppi parlamentari Lega Nord Padania è salito dal 5,56 al 5,62%). Lievi differenze anche per i tassi Via Uffici del Vicario, 21 00186 Roma d’interesse per sconti e altri finanziamenti alle imprese effettuati FAX 0667603091 dalle banche (fino ad un limite di 5mila euro), in calo dall’8,06 email quilega@yahoo.it al 7,69%, e quello del medio tasso su anticipi e sconti Questo numero è stato realizzato da Iva Garibaldi commerciali effettuati da intermediari non bancari (oltre i 5mila e Simonetta Faverio euro) analogamente in calo da 16,18 a 15,45 per cento. Tra Qui Lega è anche su internet al sito gli altri, segnaliamo o prestiti contro la cessione del quinto www.leganord.org dello stipendio che ha un tasso medio del 18,67 (fino a 5mila Per ricevere “Qui Lega” per email è sufficiente inviare euro) e del 12,18 (oltre i 5mila euro). In questi ultimi casi la richiesta di adesione al nostro indirizzo: vengono considerati tassi usurai quelli che vanno, quilega@yahoo.it rispettivamente dal 28,01 al 18,27%.(i.g.) 28 giugno 2002anno II n.21
Soyez le premier à déposer un commentaire !

17/1000 caractères maximum.