R& TD potential in the Mezzogiorno of Italy

De
E U R Ο Ρ E A ,, COMMISSION Practical information and programmes Ricerca e sviluppo tecnologico nelle regioni del Mezzogiorno: ruolo dei parchi scientifici in un contesto europeo RTD potential in the Mezzogiorno of Italy: the role of science parks in a European perspective Proceedings of a conference held at the Consorzio Mario Negri Sud, Santa Maria Imbaro, Italy 21 and 22 September 1995 h Commissione europea European Commission RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO NELLE REGIONI DEL MEZZOGIORNO: RUOLO DEI PARCHI SCIENTIFICI IN UN CONTESTO EUROPEO RTD POTENTIAL IN THE MEZZOGIORNO OF ITALY: THE ROLE OF SCIENCE PARKS IN A EUROPEAN PERSPECTIVE Proceedings of a conference held at the Consorzio Mario Negri Sud, Santa Maria Imbaro, Italy 21 and 22 September 1995 Edited by Giovanni de Gaetano Consorzio Mario Negri Sud and Hugh Logue European Commission Associate Editors Antonio Maffei, Roberta Le Donne, Miriam Balaban Centre for Scientific Communication, Consorzio Mario Negri Sud and Rosanna D'Amario European Commission Direzione generale Affari scientifici, ricerca e sviluppo Directorate-General for Science, Research and Development Published by the EUROPEAN COMMISSION Directorate-General XII Science, Research and Development B-1049 Brussels Pubblicato dalla COMMISSIONE EUROPEA Direzione generale XII Affari scientifici, ricerca e sviluppo B-1049 Bruxelles LEGAL NOTICE Neither the European Commission nor any person acting on behalf of
Publié le : mardi 8 mai 2012
Lecture(s) : 66
Source : EU Bookshop, http://bookshop.europa.eu/
Nombre de pages : 176
Voir plus Voir moins

E U R Ο Ρ E A ,,
COMMISSION
Practical information and programmes
Ricerca e sviluppo tecnologico
nelle regioni del Mezzogiorno:
ruolo dei parchi scientifici
in un contesto europeo
RTD potential in the
Mezzogiorno of Italy:
the role of science parks
in a European perspective
Proceedings of a conference held
at the Consorzio Mario Negri Sud,
Santa Maria Imbaro, Italy
21 and 22 September 1995
h Commissione europea
European Commission
RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO NELLE REGIONI
DEL MEZZOGIORNO: RUOLO DEI PARCHI SCIENTIFICI
IN UN CONTESTO EUROPEO
RTD POTENTIAL IN THE MEZZOGIORNO OF ITALY:
THE ROLE OF SCIENCE PARKS
IN A EUROPEAN PERSPECTIVE
Proceedings of a conference held at
the Consorzio Mario Negri Sud,
Santa Maria Imbaro, Italy
21 and 22 September 1995
Edited by
Giovanni de Gaetano
Consorzio Mario Negri Sud
and
Hugh Logue
European Commission
Associate Editors
Antonio Maffei, Roberta Le Donne, Miriam Balaban
Centre for Scientific Communication, Consorzio Mario Negri Sud
and
Rosanna D'Amario
European Commission
Direzione generale Affari scientifici, ricerca e sviluppo
Directorate-General for Science, Research and Development Published by the
EUROPEAN COMMISSION
Directorate-General XII
Science, Research and Development
B-1049 Brussels
Pubblicato dalla
COMMISSIONE EUROPEA
Direzione generale XII
Affari scientifici, ricerca e sviluppo
B-1049 Bruxelles
LEGAL NOTICE
Neither the European Commission nor any person acting on behalf of
the Commission is responsible for the use which might be made of the
following information
AVVERTENZE
Né la Commissione europea né alcuna persona
che agisca per suo conto è responsabile dell'uso
che dovesse essere fatto delle informazioni che seguono.
Cataloguing data can be found at the end of this publication
Una scheda bibliografica figura alla fine del volume.
Luxembourg: Office for Official Publications of the European Communities, 1996
Lussemburgo: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee, 1996
ISBN 92-827-7965-3
© ECSC-EC-EAEC, Brussels · Luxembourg, 1996
© CECA-CE-CEEA, Bruxelles · Lussemburgo, 1996
Reproduction is authorized, except for commercial purposes, provided the source is acknowledged
Riproduzione autorizzata, salvo a fini commerciali, con citazione della fonte.
Printed in Italy Aerial view of the Consorzio Mario Negri Sud
Transcription
Patrizia Di Nardo
Collaborators
Anna Anconitano, Céline Besson, Annarita Cervino, Jennifer Gordon,
Antonio Mascìoli, Elisabetta Michetti, Maria Luisa Musacchio, Franco Zito.
Ili Prefazione
La Commissione Europea sta costruendo la sua politica generale su alcuni elementi essenziali
quali: crescita, competitività e occupazione; lo sviluppo di questi fattori può aver luogo solo
grazie all'introduzione di nuove strategie perle regioni meno favorite finalizzate alla riduzione
del 'gap' attualmente esistente fra le varie regioni europee.
Che tipo di strumenti abbiamo oggi? Tutte le regioni, ed in modo particolare quelle meno
favorite, sono consapevoli dell'aumento dei fondi strutturali destinati ad attività di ricerca e
sviluppo tecnologico. Si è assistito, infatti, ad un aumento percentuale dei fondi destinati a
ricerca e sviluppo dal 4,3%, nel periodo 89-93, al 6,4% nel periodo 94—99.
Per quanto riguarda i Parchi Scientifici e Tecnologici (PST), in questi ultimi anni si è osservato
un considerevole incremento di nuovi PST sorti in regioni meno favorite. In molti casi inoltre,
i PST sono stati finanziati, inizialmente, con fondi pubblici e sono sorti attorno a università
e/o centri di ricerca. Il valore aggiunto di un PST in una regione meno favorita è già stato
discusso dalle diverse presentazioni, pertanto vorrei sottolineare brevemente alcuni punti di
carattere generale.
Diverse aree del IV Programma Quadro sono interessanti in relazione alle specificità e
competenze dei PST. Nel periodo 1994-98 sono previsti 13.100 MECU. In modo particolare
vorrei porre l'attenzione sulla terza attività del IV Programma Quadro "Diffusione e
valorizzazione dei risultati nelle attività comunitarie di ricerca, di sviluppo tecnologico e di
dimostrazione". Questa attività si basa sulla natura complementare fra ricerca e innovazione,
per rendere l'ambiente industriale più ricettivo all'innovazione e all'assorbimento di nuove
tecnologie.
Inoltre, la quarta attività del Programma Quadro, "Incoraggiamento alla formazione e alla
mobilità dei ricercatori nella Comunità" (TMR), costituisce un esempio interessante di come
combinare l'eccellenza scientifica alla coesione. Uno degli obiettivi del programma TMR è di
fornire delle opportunità di ricerca e formazione sia alle istituzioni scientifiche che ai ricercatori
di tutte le regioni della Comunità. Mentre per la Comunità il merito scientifico e l'interesse
restano invariati e determinanti nella valutazione dei progetti, le quattro attività del programma
TMR offrono anche un mezzo per migliorare la partecipazione delle regioni meno favorite. Ne
è un esempio l'attribuzione di un ulteriore anno di borsa per rientrare e riprendere le attività
scientifiche, qualora il ricercatore provenga da una regione meno favorita.
Infine, la gestione è ovviamente un elemento importante. Come già discusso nella.conferenza
"Managing science and technology in the regions (V STRIDE conference)", tenutasi a Bruxelles
e Charleroi nei giorni 6-8 giugno 95, in tutte le regioni, ma sopratutto in quelle meno favorite,
una gestione appropriata dei fondi destinati a ricerca e sviluppo tecnologico diventa un elemento
cruciale.
Il mio augurio è che la pubblicazione degli alti di questo convegno possa essere un elemento
utile per i politici e i manager di PST in Ilalia e allrove, riguardo ai vantaggi e ai limiti che un
PST ha (o avrà) in una regione meno favorita.
si
J. Gabolde
Direttore delle azioni di RST : strategia e coordinazione,
Direzione Generale per la Scienza, Ricerca e lo Sviluppo
RST NELLE REGiONl DCL MEZZOGIORNO: RUOLO DEI PARCHI SCIENTIFICI IN UN CONTESTO EUROPEO
Consorzio Mario Negri Sud, Santa Maria Imbaro, 21-22 So(lembrcl995 Preface
The key-words on which the European Commission is building its general policy are growth,
competitiveness and employment, the increase of these factors being accompanied by the
introduction of new strategies for less favoured regions, to target the present gap between
different regions of the European Union.
What instruments do we have at the present time? All regions, and particularly less favoured
ones, are aware of the increase of the total amount of structural funds for RTD related activities.
This increase has, indeed, involved the amount for RTD related activities shifting from 4.3% of
the 89-93 period to 6.4% of the 94-99 period.
In addition, in less favoured regions a tremendous increase in the establishment of Science and
Technology Parks (STPs) has occurred in these late years. In many cases, STPs have originated
with public funds, around universities and research centres. The added value of a STP in a
less favoured region has been discussed by the different speakers, this is why I would like to
underline some more general issues.
Different areas of the IV Framework Programme are of interest in view of the specificities and
expertises of STPs. This programme covers the period 1994-98 and a budget of 13,100 MECU.
Notably the 3rd activity of the IV Framework Programme "Dissemination and exploitation of
the results of activities in the field of RTD" might be appropriate for STPs. The approach of this
activity is based on the complementarity nature of research and innovation. It will focus, for
instance, on pilot and experimental actions and studies for assisting in promoting innovation in
Objective 1 regions or in networks for promoting technology transfer and innovation. The
common aim being to contribute to an improvement of the research and innovation
environment.
The fourth activity of the Framework Programme, 'Training and mobility of researchers" (TMR),
is an interesting example of how to combine scientific excellence with cohesion. One of the
objectives of the TMR programme is to provide research and training opportunities to
scientific institutions and researchers from all the regions in the Community. While scientific
merit and the interest for the Community remain the central criteria in the evaluation and
selection of projects, the four actions TMR programme offer means by which to improve the
participation of less favoured regions in thee consistent with these criteria. This is
the case, for instance, of the attribution of return grants to Community post-doctoral trainees
for returning and undertaking research in a less favoured region of their country of origin.
Finally, as already discussed in the conference "Managing science an technology in the regions
(V STRIDE conference)", Bruxelles-Charleroi, 6-8 June 1995, in all regions, and especially
in the less favoured ones, the appropriate management of their scientific and technological
resources is crucial.
I am confident that the publication of these proceedings will be a useful element for both
local authorities and STPs managers in Italy and further afield about the advantages and the
limitations in establishing an STP in a less favoured region.
^ ^
J. Gabolde
Director of RTD actions : strategy and coordination,
Directorate-General for Science, Research and Development
RTD POTENTIAL IN THE MEZZOGIORNO OF ITALY: THE ROLE ΟΓ SCIENCE PARKS IN A EUROPEAN PERSPECTIVE
VII
Consorzio Mario Negri Sud, Sania Maria Imbaro, 21-22 September 1995

Soyez le premier à déposer un commentaire !

17/1000 caractères maximum.

Diffusez cette publication

Vous aimerez aussi

R& TD potential in the Mezzogiorno of Italy

de DIRECTORATE-GENERAL-FOR-RESEARCH-AND-INNOVATION-EUROPEAN-COMMISSION

Novel pretreatments for use with organic coatings on iron and zinc/zinc alloy coated strips

de DIRECTORATE-GENERAL-FOR-RESEARCH-AND-INNOVATION-EUROPEAN-COMMISSION

Guide européen relatif aux critères de qualité des clichés de radiodiagnostic en pédiatrie

de DIRECTORATE-GENERAL-FOR-RESEARCH-AND-INNOVATION-EUROPEAN-COMMISSION

suivant