Gazzetta ufficiale delle Comunità europee Discussioni del Parlamento europeo Sessione 1984-1985. Resoconto integrale delle sedute dal 10 al 14 giugno 1985

De
Publié par

ISSN 0378-5114 Gazzetta ufficiale Allegato delle Comunità europee N. 2-327 Discussioni del Parlamento europeo Edizione in lingua italiana Sessione 1984-1985 Resoconto integrale delle sedute dal 10 al 14 giugno 1985 Palazzo d'Europa, Strasburgo Seduta di lunedì 10 giugno 1985 Indice generale Ripresa della sessione, p. 1 — Tragici avvenimenti del 29 maggio 1985 a Bruxelles, p. 1 — Ordine del giorno, p. 1 — Termine per la presentazione degli emendamenti, p. 4 — Votazioni, p. 5 — Revoca dell'immunità, p. 6 — Questioni sociali, p. 10. Seduta di martedì 11 giugno 1985 29 Decisione sull'urgenza, p. 31 — Bilancio 1985, p. 31 — Stato di previsione per il 1986, p. 50 — Presidenza italiana (dichiarazione del Consiglio), p. 55 — Ora delle interroga­zioni, p. 89 — Allegato (Seduta solenne in occasione della visita del Presidente della Repubblica italiana Sandro Pertini), p. 103. Seduta di mercoledì 12 giugno 1985 109 Approvazione del processo verbale, p. 110 — Etiopia, p. Ili — Mercato interno -Contratti pubblici - Capovolgimento dei trattori, p. 116 — Diritto di presentare petizioni al Parlamento - Patente di guida comunitaria - Passaporto europeo - Ostacoli alle frontiere intracomunitarie, p. 139 — Adesione della Spagna e del Portogallo, p. 141 — Calendario 1986, p. 141 — Esito dato ai pareri del Parlamento, p. 141 — Ora delle interrogazioni (seguito), p.
Publié le : mardi 8 mai 2012
Lecture(s) : 14
Source : EU Bookshop, http://bookshop.europa.eu/
Nombre de pages : 336
Voir plus Voir moins

ISSN 0378-5114
Gazzetta ufficiale Allegato
delle
Comunità europee
N. 2-327
Discussioni del Parlamento europeo Edizione in lingua italiana
Sessione 1984-1985
Resoconto integrale delle sedute
dal 10 al 14 giugno 1985
Palazzo d'Europa, Strasburgo
Seduta di lunedì 10 giugno 1985 Indice generale
Ripresa della sessione, p. 1 — Tragici avvenimenti del 29 maggio 1985 a Bruxelles, p. 1
— Ordine del giorno, p. 1 — Termine per la presentazione degli emendamenti, p. 4 —
Votazioni, p. 5 — Revoca dell'immunità, p. 6 — Questioni sociali, p. 10.
Seduta di martedì 11 giugno 1985 29
Decisione sull'urgenza, p. 31 — Bilancio 1985, p. 31 — Stato di previsione per il 1986,
p. 50 — Presidenza italiana (dichiarazione del Consiglio), p. 55 — Ora delle interroga­
zioni, p. 89 — Allegato (Seduta solenne in occasione della visita del Presidente della
Repubblica italiana Sandro Pertini), p. 103.
Seduta di mercoledì 12 giugno 1985 109
Approvazione del processo verbale, p. 110 — Etiopia, p. Ili — Mercato interno -
Contratti pubblici - Capovolgimento dei trattori, p. 116 — Diritto di presentare
petizioni al Parlamento - Patente di guida comunitaria - Passaporto europeo - Ostacoli
alle frontiere intracomunitarie, p. 139 — Adesione della Spagna e del Portogallo, p.
141 — Calendario 1986, p. 141 — Esito dato ai pareri del Parlamento, p. 141 — Ora
delle interrogazioni (seguito), p. 143 — Diritto di presentare petizioni al Parlamento -
Patente di guida comunitaria - Passaporto europeo - Ostacoli alle frontiere intracomu­
nitarie (seguito), p. 160 — Votazioni, p. 169 — Allegato, p. 175 — Allegato «Ora delle
Interrogazioni», p. 180.
Seduta di giovedì 13 giugno 1985 223
Approvazione del processo verbale, p. 224 — CEE - America Centrale e Latina, p. 225
— Bilancio 1985 - Votazioni, p. 235 — CEE - America Centrale e Latina (seguito), p.
244 — Ordine del giorno, p. 248 — Prezzi agricoli (Dichiarazione della Commissione),
p. 248 — CEE - America Centrale e Latina (seguito), p. 258 — PIM, p. 262 —
Discussioni su problemi di attualità e urgenti, p. 275 — Votazioni, p. 285 — Diritto di
presentare petizioni al Parlamento - Patente di guida comunitaria - Passaporto
europeo - Ostacoli alle frontiere intracomunitarie (seguito), p. 291 — Idrocarburi, p.
294 — Programma RACE, p. 298 — FED - Pesca, p. 301.
(segue) AVVISO AL LETTORE
Oltre che nell'edizione in lingua italiana, il resoconto integrale delle sedute del Parlamento
europeo viene pubblicato nelle altre sei lingue ufficiali della Comunità: danese, francese,
greco, inglese, olandese e tedesco. L'edizione in lingua italiana contiene i testi originali degli
interventi pronunciati in italiano e la traduzione italiana di quelli pronunciati nelle altre
lingue. In tal caso la lingua in cui l'oratore si è espresso è indicata dalla lettera apposta (o
dalle lettere apposte) dopo il suo nome: (DA) per il danese, (DE) per il tedesco, (GR) per il
greco, (FR) per il francese, (EN) per l'inglese e (NL) per l'olandese.
I testi originali di tali interventi figurano nell'edizione pubblicata nelle rispettive lingue.
(seguito) Seduta di venerdì 14 giugno 1985 307
Processo verbale, p.7 — Votazioni, p. 307 — Regolamento concernente i funziona­
ri delle Comunità a seguito dell'adesione della Spagna e del Portogallo, p. 310 —
Approvazione del processo verbale, p. 316 — Alimenti surgelati, p. 318 — Emissioni
di inquinanti, p. 322 — Prodotti alimentari e oggetti di materia plastica, p. 326 —
Importazione di prodotti a base di carne, p. 328 — Interruzione della sessione, p. 330.
Le risoluzioni approvate nelle sedute dal 10 al 14 giugno 1985 figurano nella Gazzetta
ufficiale delle Comunità europee n. C 175 del 15 luglio 1985. Discussioni del Parlamento europeo N. 2­327/1 10.6.85
SEDUTA DI LUNEDI 10 GIUGNO 1985
Indice
1. Ripresa della sessione 6. Revoca dell'immunità ­ Relazione (doc. A
2­46/85) dell'onorevole Donnez
2. Tragici avvenimenti del 29 maggio 1985 a
■ Donnez; Pannella; Donnez; Fontaine.... Bruxelles
3. Ordine del giorno 7. Questioni sociali ­ Interrogazioni orali
(doc. Β 2­385/85/riv.) dell'onorevole
Pannella; Balfe; Ford; Cryer; Arndt
Didò e altri, al Consiglio; (doc. Β 2­
100/85) dell'onorevole Maij­Weggen e al­
4. Termine per la presentazione degli emen­
tri, al Consiglio e (doc. Β 2­435/85) del­
damenti l'onorevole Chouraqui e altri, alla Com­
missione Pannella; Tomlinson; Cryer; Marshall;
Tomlinson
Didò; De Michelis (Consiglio); Maij­Weg­
gen; Natali (Commissione); Vetter; Maij­
5. Votazioni
Weggen; Tuckman; Raggio; Tove Nielsen;
Daly; Sherlock; Klepsch; Mertens; Gau­ Lahr; Härlin; Vernimmen; Chanterie;
tier; Daly Wurtz; Lemass; Christensen; Lenz; Welsh 10
PRESIDENZA DEL PRESIDENTE PFLIMLIN occasione della partita di calcio Juventus­Liver­
pool.
(La seduta inizia alle ore 17.00)
Vi invito a osservare un minuto di silenzio in
omaggio alle vittime.
1. Ripresa della sessione (L'Assemblea, in piedi, osserva un minuto di silen­
zio)
Presidente. — Dichiaro ripresa la sessione del Par­
lamento europeo, interrotta il 10 maggio 1985 (')·
3. Ordine del giorno
2. Tragici avvenimenti del 29 maggio 1985
Presidente. — Nelle riunioni del 7 e 23 maggio a Bruxelles
1985, l't/fficio di presidenza ampliato ha stabilito
il progetto di ordine del giorno che vi è stato Presidente. — Cari colleghi, siamo stati tutti mol­
distribuito. to dolorosamente colpiti dai tragici avvenimenti
che hanno avuto recentemente luogo a Bruxelles in Nel corso della riunione di questa mattina, i presi­
denti dei gruppi politici mi hanno dato mandato
di proporvi un certo numero di modifiche.
(') Approvazione del processo verbale ­ Verifica dei poteri ­ Compo­
sizione delle commissioni d'inchiesta ­ Revoca dell'immunità parla­ Per quanto riguarda il lunedì:
mentare ­ Petizioni ­ Autorizzazione a elaborare relazioni ­ Compe­
tenza delle ­ Modifiche di competenza ­ Storno di — iscrizione, in discussione congiunta con il punto
stanziamenti ­ Dichiarazioni scritte (articolo 49 del Regolamento) ­
110 dell'ordine del giorno, delle seguenti inter­Presentazione di documenti ­ Trasmissione di testi di accordo da
parte del Consiglio: cfr. processo verbale. rogazioni orali: N. 2­327/2 Discussioni del Parlamento europeo 10.6.85
Presidente
interrogazione orale dell'onorevole Maij­Weg­ Per quanto riguarda il giovedì:
gen e altri (doc. Β 2­100/85), al Consiglio,
— alle 9.30: esame delle relazioni Wieczorek­Zeul
sulla legislazione nel settore del tempo di lavo­
(doc. A 2­42/85), van Aerssen (doc. A 2­45/85)
ro, della parità di trattamento tra uomini e
e McGowan (doc. A 2­44/85) sull'America cen­
donne e delle categorie di persone;
trale e l'America latina;
interrogazione orale dell'onorevole Chouraqui e — alle 10.30: votazione sul bilancio
altri (doc. Β 2­435/85), a nome del gruppo di
— eventualmente, seguito del dibattito sull'A­
alleanza democratica europea, sull'aggravarsi
merica centrale e l'America latina, al massi­della disoccupazione nel 1984.
mo fino alle ore 13.00;
— dalle 15.00 alle 16.30: esame della relazione De Pannella (NI). — (FR) Signor presidente, il pro­
Pasquale (doc. A 2­49/85) sui programmi me­getto di ordine del giorno, al punto da lei citato,
diterranei integrati; dice che la presentazione degli emendamenti è fis­
sata al 6 giugno. — dalle 16.30 alle 19.30: discussioni su problemi
di attualità e urgenti;
Ebbene, signor presidente, ciò non è possibile poi­
ché abbiamo appena approvato il processo verbale — alle 19.30: votazione sulle relazioni di cui è
precedente e questa decisione non era stata mai stata chiusa la discussione;
presa.
— un'ora dopo la fine delle votazioni: inizio della
seduta notturna; Inoltre, non si può fissare oggi un termine che è
già passato. Cose del genere non si sono mai viste, — iscrizione di una relazione complementare (doc.
salvo che qui. I A 2­57/85) dell'onorevole Schelicher, sulla limi­
tazione delle emissioni di inquinanti nell'atmo­
Le chiede dunque di avere la cortesia di precisare
sfera provenienti dai grandi impianti di combu­
che non è possibile negare l'esercizio di un diritto
stione, dopo l'altra relazione (doc. A 2­53/85)
riconosciuto dal Regolamento.
dell'onorevole Schleicher, prevista al punto 106
dell'ordine del giorno.
Presidente. — Onorevole Pannella, dopo l'appro­
Ho inoltre ricevuto dall'onorevole Ford e altri vazione dell'ordine del giorno fisseremo il termine
venti firmatari, ai sensi dell'articolo 56, paragrafo della presentazione degli emendamenti. Ciò signifi­
1, del Regolamento, la richiesta di esaminare la ca che la sua richiesta verrà esaminata in quel
relazione dell'onorevole Rothley (doc. A 2­momento.
35/85/riv.) prima della discussione congiunta sul­
l'America centrale e l'America latina.
Balfe (S). — (EN) Signor presidente, sono sicuro
che tutti i presenti in quest'aula hanno profonda­ Ford (S). — (EN) Signor presidente, desidererei
mente apprezzato il significato del minuto di silen­ che la discussione della relazione Rothley fosse
zio che abbiamo osservato poco fa. Vorrei chieder­ effettuata prima di quanto previsto all'ordine del
le di sottoporre all'Ufficio di presidenza la que­ giorno poiché chiaramente, almeno nel Regno Uni­
stione della durata di un minuto di silenzio. Oggi to, essa sta suscitando un grande interesse, e colo­
il minuto di silenzio è durato 9 secondi. Il mese ro che hanno letto ciò che ne dicono i giornali di
scorso, il minuto di silenzio chiesto dall'onorevole oggi vogliono saperne di più. La proposta della
Chambeiron è durato 27 secondi. Non intendo Commissione non fornisce alcuna cifra, e ciò mi
scherzare, ma credo che, se dobbiamo osservare disturba molto. I calcoli effettuati affrettatamente
dei silenzi, essi dovrebbero avere una durata con­ sul retro di una busta suggeriscono che questo
venuta. Vorrei pertanto che lei chiedesse alla com­ provvedimento potrebbe costare alla Comunità
missione per il Regolamento e le petizioni di fino a 75 milioni di sterline l'anno. Penso che il
definire che cosa si intende con le parole «un Parlamento dovrebbe riflettere sulla questione e
minuto di silenzio». discuterla come si conviene dinanzi a un'aula pie­
na.
Presidente. — Non ritengo si tratti di un argomen­
Anche il parere della commissione per i bilanci
to di competenza della commissione per il Regola­
dice che non vi è alcuna certezza che i funzionari
mento e le petizioni.
che prenderanno volontariamente il pensionamento
anticipato non vadano altrove e trovino un altro (Il Presidente dà lettura delle modifiche apportate
lavoro che permetta loro di avere uno stipendio all'ordine del giorno di martedì e di mercoledì) (')
ancora più alto di quello che avrebbero avuto se
non se ne fossero andati in pensione anticipata­
mente. Già in passato vi sono stati casi di persone (') Cfr. processo verbale. 10.6.85 Discussioni del Parlamento europeo N. 2-327/3
Ford
che hanno usufruito del pensionamento anticipato chiudere a causa dei tagli nella produzione di
acciaio, sarebbero anch'essi molto interessati alla concesso dalla Comunità al momento dell'ingresso
questione. Sono dell'opinione che dovremmo tene­della Grecia e che ora lavorano di nuovo per la
re prima questa discussione, cosicché, se dovessero Comunità con altri incarichi. Mi sembra ovvio
essere adottati due pesi e due misure — una per i che, considerati i gravi problemi che potrebbero
funzionari della Commissione che andranno in sorgere, si debba tenere il dibattito in un momento
pensione con 28 mila sterline l'anno e potranno in cui i membri siano facilmente presenti.
trovare altre occupazioni e una per i metalmecca­
Quando discutemmo la relazione Casini su Ispra e nici che racimolano qualche centinaio di sterline o
i pensionamenti anticipati, la Commissione promi­ al massimo qualche migliaio — allora in realtà
se che, per il futuro, prima di presentare altre questo doppio comportamento dovrebbe essere
proposte del genere, avrebbe esaminato di nuovo reso noto. Credo che la gente voglia sapere se è in
la situazione. È chiaro che non l'ha fatto. Ritengo ballo questo tipo di somme. Questi provvedimenti
che questa Assemblea desideri avere l'opportunità che, il primo anno, costeranno 12 milioni di sterli­
di ascoltare il punto di vista della Commissione in ne, interessanno molte autorità locali cui fu rispo­
un momento in cui siano presenti più deputati di sto di no quando presentarono delle domande ai
quella mezza dozzina che è normalmente presente sensi del fondo sociale. Costoro — che chiesero
tra le 21 e mezzanotte. fondi al fine di riassorbire la disoccupazione, al
fine di attuare programmi di formazione o ricon­
Non è strano che questa relazione, come la rela­ versione di vari tipi, e che hanno visto le loro
zione Casini, sia prevista per la seduta notturna? richieste ignorate, ridotte o retrocesse — sarebbero
Si potrebbe quasi sospettare che si tratti di una molto interessati a queste misure speciali per paga­
cospirazione, poiché indubbiamente io ho ricevuto re a profusione i funzionari del mercato comune,
la relazione meno di dodici ore prima della sca­ misure che avranno un costo dell'ordine di 12
denza del termine per la presentazione degli emen­ milioni di sterline. Io potrei suggerire modi miglio­
damenti. Ho fatto in modo di presentare alcuni ri di spendere questi soldi.
emendamenti, ma penso che non ve ne siano molti
altri. Temo che si tratti di una cospirazione della Naturalmente noi vogliamo compensazioni adegua­
Commissione. Mi auguro che i colleghi che sono te per le persone che vengono licenziate. Ma, in
qui votino per iscrivere la discussione della relazio­ effetti, se la scala del sussidio di disoccupazione
ne in un momento in cui saranno presenti, in per i metalmeccanici fosse uguale alla scala di
modo d'avere la possibilità di dibattere la questio­ compensazione per i funzionari della Commissio­
ne, e di dibatterla come si deve. Dobbiamo prova­ ne, la Commissione forse dimostrerebbe meno en­
re che non vi è una cospirazione per pagare grosse tusiasmo nel chiudere gli impianti siderurgici, cosa
somme di denaro ai burocrati, in un momento in che fa con l'appoggio entusiastico del governo
cui altre persone della Comunità soffrono dura­ Thatcher. Suggerisco quindi, al fine della traspa­
mente e guadagnano molto meno di loro, in un renza, al fine di fare tutto alla luce del sole,
momento in cui i pensionamenti sono obbligatori cosicché la Commissione non possa essere accusata
— e ne vediamo molti esempi proprio nel Regno di alcuna cospirazione né di far passare in Assem­
Unito! blea tale questione senza la dovuta attenzione, di
accettare la modifica proposta al progetto di ordi­
ne del giorno.
Cryer (S). — (EN) Signor presidente, credo che
sarebbe utile anticipare un po' questo dibattito
Arndt (S). — (DE) Signor presidente, a nome del
cosicché la stampa possa essere presente e riferire
gruppo socialista e di tutte le delegazioni nazionali
in proposito, poiché molte persone nella mia circo­
del gruppo socialista — e, spero, anche a nome di
scrizione elettorale, e senza dubbio in molte altre
molti altri — protesto vigorosamente contro questa
circoscrizioni in tutto il mercato comune, sono
proposta,
interessate alla sorte delle somme di cui si parla. È
vero, ad esempio, che alcuni funzionari della (Applausi)
Commissione che prenderanno questo pensiona­
secondo la quale la questione finanziaria, senz'al­
mento — o piuttosto «ritorno a casa» anticipato,
tro importante — lo ammettiamo — della compen­
poiché in realtà essi non si ritireranno in pensione,
sazione del personale verrebbe barattata con tre
ma saranno semplicemente mandati a casa — ver­
relazioni che vertono sulla situazione in America
ranno mandati a casa con 28 000 sterline l'anno?
centrale e nell'America latina.
Le persone che si interesseranno alla questione
sono quelle migliaia di metalmeccanici che non Tutti sappiamo quanto siano importanti queste tre
hanno più lavoro a causa delle politiche del mer­ relazioni per l'ulteriore sviluppo della democrazia e
cato comune. I mille e cento operai degli impianti della lotta contro la dittatura nell'America centra­
siderurgici di Tinsley Park a Sheffield, che devono le, poiché, in effetti, tramite queste relazioni com-N. 2-327/4 Discussioni del Parlamento europeo 10.6.85
Arndt
Chanterie, ho appena precisato che il termine per merciali si può realmente fare qualcosa. Sono con­
la presentazione degli emendamenti è prorogato trario al fatto che dei deputati, in quest'aula e
alle ore 20 di questa sera. Pertanto è ancora anche al di fuori, girino con enormi cartelli e
perfettamente possibile — visto che sono le 17.25 facciano dimostrazioni a favore della libertà dei
— presentare degù* emendamenti. Mi sembra diffi­popoli dell'America latina, ma poi, quando viene
cile procedere diversamente poiché l'Assemblea ha il momento di discutere prioritariamente un punto
approvato soltanto ora l'ordine del giorno della importante a questo riguardo, tirino fuori argo­
presente tornata, e soltanto dopo l'approvazione menti che hanno rilievo solo nella stampa del loro
del progetto di ordine del giorno si può, di conse­paese.
guenza, fissare ed eventualmente prorogare il ter­
(Applausi) mine per la presentazione degli emendamenti.
Perciò ora si tratta anche di decidere l'orientamen­
to sociale di quest'aula, poiché qui si tratta di Pannella (NI). — (FR) Signor presidente, ciò che
aiutare i popoli dell'America centrale e dell'Ameri­ lei ci ha dichiarato è di grandissima importanza,
ca latina a difendere la loro libertà e la loro poiché questa situazione si trascinava da uno o
democrazia. Ritengo che noi si debba votare a due anni. La soluzione da lei adottata ci impedirà,
favore della libertà e della democrazia di queste in effetti, di leggere come capita spesso, che vi
popolazioni, e perciò contro la presente proposta. sono progetti di ordine del giorno che prevedono
termini che scadono ancor prima che l'Assemblea
(Applausi)
si riunisca.
(Il Parlamento respinge la richiesta dell'onorevole
Credo che il principio contenuto nella sua affer­
Ford - Previa lettura delle modifiche apportate
mazione sia un principio basilare.
all'ordine del giorno di venerdì ('), · il Parlamento
approva il progetto d'ordine del giorno così modi­
Presidente. — Onorevole Pannella, mi sembra che ficato)
siamo d'accordo. In realtà, l'ordine del giorno è
fissato dall'Assemblea, cosa che essa ha appena
fatto. L'Ufficio di presidenza fa soltanto delle 4. Termine per la presentazione degli emendamenti
proposte che possono essere modificate, come del
resto avviene sovente. Anche oggi è stato fatto Presidente. — Il termine di presentazione degli
così. Credo che l'ordine da noi seguito sia logico: emendamenti alle relazioni seguenti è prorogato
l'Assemblea si pronuncia sul progetto di ordine del alle 20.00 di oggi:
giorno, sia approvando ilo dell'Ufficio di
— relazione Patterson (doc. A 2-50/85) presidenza ampliato, sia modificandolo. Di conse­
guenza, vengono modificati anche i termini per la —e Chanterie (doc. A 2-41/85)
presentazione degli emendamenti che siano stati
— relazione Price (doc. A 2-39/85) eventualmente previsti in fase di progetto.
—e Squarcialupi (doc. A 2-52/85)
Tomlinson (S). — (EN) Signor presidente, ho cer­
— relazione De Pasquale (doc. 2-49/85).
cato di attirare la sua attenzione prima dell'appro­
vazione dell'ordine del giorno, perché volevo chie­
Pannella (NI). — (FR) Credo, signor presidente,
derle quando pensa di riferire all'Assemblea —
che siamo giunti al momento da lei citato poco fa,
come lei si è impegnato a fare durante la tornata
poiché in effetti noi abbiamo presentato un emen­
di maggio — in merito ai risultati dell'indagine
damento, con i colleghi Tortora e Cicciomessere,
sulle presunte irregolarità verificatesi nel corso del­
alla relazione Chanterie.
la votazione sui prezzi agricoli, effettuata alcuni
mesi fa. Ritengo che la questione si sia trascinata Credo sia nostro diritto esercitare le nostre prero­
gative. Ritengo inimmaginabile dal punto di vista abbastanza a lungo e ritengo anche che i membri
di quest'aula sarebbero lieti di udire una sua di-giuridico che un'Assemblea voti dei termini che
chiaraizone in merito agli accertamenti da lei effet­sono già scaduti da sei giorni. Le chiedo dunque
tuati. semplicemente di approvare questo emendamento
e, d'ora in poi, di trovare una soluzione diversa
da quella che ci ha proposto, poiché giuridicamen­ Presidente. — Non spetta a me riferire in merito a
te essa è nulla. È semplicemente impossibile. tale questione. Si tratta di una decisione che è
stata presa dalla commissione per i bilanci.
Presidente. — Mi permetto di farle osservare che,
per quanto concerne la relazione dell'onorevole
Cryer (S). — (EN) Signor presidente, lei ha dato
lettura di un elenco di relazioni il cui termine per
la presentazione di emendamenti è stato prorogato (') Cfr. processo verbale. Discussioni del Parlamento europeo 10.6.85 N. 2-327/5
Cryer
ricevuto una risposta e due nessuna. Ecco la situa­alle ore 20.00 di questa sera. Può dirmi se la
zione ('). relazione Rothley è inclusa in tale elenco?
Presidente. — Per quanto riguarda la relazione
Rothley, il termine è scaduto. Se vuole, lei può 5. Votazioni
chiedere la proroga di tale termine.
Relazione (doc. A 2-23/85) dell'onorevole Mertens,
Cryer (S). — (EN) SI, signor presidente, credo che presentata a nome della commissione per la prote­
sarebbe opportuno prorogare tale termine per per­ zione dell'ambiente, la sanità pubblica e la tutela
mettere la presentazione di ulteriori emendamenti. dei consumatori, sulla proposta della Commissione
delle Comunità europee al Consiglio (doc. 2-
686/84 - COM(84) 445 def.) concernente una diret­Presidente. — Lei desidera che il termine per la
tiva che modifica la direttiva 74/63/CEE relativa presentazione degli emendamenti sia prorogato
alla fissazione di quantità massime per le sostanze fino a questa sera?
e i prodotti indesiderabili negli alimenti degli ani­
mali, la direttiva 77/101/CEE relativa alla com­
Cryer (S) — (EN) Si, signor presidente. Fino al
mercializzazione degli alimenti semplici per gli ani­
più tardi possibile, ad esempio fino alle 20.00.
mali e la direttiva 79/373/CEE relativa alla com­e degli alimenti composti per gli
Presidente. — Poiché nessuno solleva obiezioni,
animali (2).
cosi rimane stabilito.
Daly (ED). — (EN) Signor presidente, a nome del Marshall (ED). — (EN) Signor presidente, deside­
nostro gruppo, vorrei chiedere che la relazione ro fare riferimento alla mozione d'ordine presenta­
Mertens sia rinviata in commissione ai sensi del­ta poco fa dall'onorevole Tomlinson. Mi scusi, ma
l'articolo 85, onde permettere alle commissioni per credo che lei non abbia ben compreso di cosa si
lo sviluppo e per l'agricoltura uno scambio di trattava. Non stiamo parlando della commissione
opinioni con la commissione per l'ambiente, come per i bilanci, ma di alcuni membri di questa
promesso dall'onorevole Weber, presidente della assemblea che non hanno firmato l'elenco di pre­
commissione per l'ambiente, in occasionea senza, ma che, in qualche modo, sono riusciti a
scorsa tornata. votare. Nel corso di una tornata scorsa, lei ci
assicurò che avrebbe effettuato un'indagine per
Presidente. — In seguito alla richiesta dell'onore­accertare se in effetti si trattava di persone dotate
vole Daly, debbo sentire un oratore favorevole e di profondo senso civico che non reclamavano le
un oratore contrario. loro indennità giornaliere oppure di tipi a nome
dei quali qualcun altro aveva votato, per sbaglio o
per caso. Credo che quest'Aula desideri conoscere Sherlock (ED). — (EN) Signor presidente, ritenevo
i risultati di tale indagine. che la procedura di cui all'articolo 85 non necessa­
riamente richiedesse l'intervento di un oratore fa­
vorevole e uno contrario. Presidente. — Il resoconto è stato sottoposto al­
l'Ufficio di presidenza.
Non è specificato all'articolo 85 che lei, signor
presidente, debba invitare un oratore a parlare a
Tomlinson (S). — (EN) Signor presidente, non favore e un altro a parlare contro la proposta.
voglio continuare a insistere su questa questione, Penso che si potrebbe accelerare la procedura pas­
che credo di aver ormai sollevato durante tutte le sando immediatamente alla votazione.
tornate che hanno seguito quella sulla fissazione
dei prezzi agricoli. Ma risulta dai verbali che,
Presidente. La ringrazio, onorevole Sherlock, per
nell'ultima tornata, quando io sollevai la questio­
la sua osservazione. Se tuttavia ciò non è prescrit­
ne, lei informò l'aula di aver scritto a quattro
to, neppure è vietato dal Regolamento, ed è bene
membri di questa Assemblea. Quando, allora, io
che l'assemblea ottenga dei chiarimenti.
chiesi se avesse avuto una risposta, lei mi disse di
no e aggiunse che, dopo averla ricevuta, ne avreb­
Klepsch (PPE). — (DE) Signor presidente, mi op­
be informato l'aula. Ora io le chiedo: ha ricevuto
pongo a questa richiesta, che è già stata respinta
la risposta? Quale ne è il contenuto? Se non ha
la volta scorsa. Ritengo del resto inammissibile
ancora ricevuto risposta, come intende procedere?
presentare una stessa richiesta soltanto perché, per
Presidente. — Ne renderò conto all'Ufficio di pre­
sidenza. Posso comunque dirle sin d'ora che, su
(') Tempo di parola: cfr. processo verbale.
quattro lettere che abbiamo inviato, due hanno (') Cfr. discussioni del 10 maggio 198S. Discussioni del Parlamento europeo N. 2-327/6 10.6.85
Klepsch
un motivo diverso, è stato necessario rinviare la to luogo tra le due parti da quando quell'impegno
votazione a oggi. è stato assunto.
(Il Parlamento respinge la proposta dell'onorevole In secondo luogo, durante l'ultima tornata di que­
Daly) sto Parlamento era stato assunto l'impegno a tene­
re delle consultazioni tra le commissioni per lo
Presidente. — Procediamo ora alla votazione. sviluppo e per l'agricoltura e la commissione per
la protezione dell'ambiente, e neppure tali consul­
tazioni hanno avuto luogo. In tutto questo tempo,
Proposta di direttiva la commissione per lo sviluppo ha continuato a
insistere sulla necessità di un'attuazione piena ed
Articolo 1, paragrafo 5 - Emendamenti nn. 10 e 1 efficace della direttiva originaria, e non della nuo­
va direttiva che viene proposta oggi, ed è questo il
Mertens (PPE), relatore. — (DE) Signor presiden­ motivo per cui io voterò contro la risoluzione.
te, per facilitare all'Assemblea la procedura di
votazione, vorrei dire che sono favorevole a tutti (Il Parlamento approva la risoluzione) (')
gli emendamenti presentati dalla commissione per
la protezione dell'ambiente, la sanità pubblica e la
tutela dei consumatori e che prego di poter espri­ 6. Revoca dell'immunità
mere, di volta in volta, il mio parere sugli altri
emendamenti. Se ho correttamente inteso, lei ha Presidente. — L'ordine del giorno reca la relazio­
testé annunciato l'emendamento n. 10 dell'onore­ ne (doc. A 2-46/85), dell'onorevole Donnez, pre­
vole Bloch von Blottnitz. L'emendamento non è sentata a nome della commissione giuridica e per i
stato presentato in commissione; mi dichiaro con­ diritti dei cittadini, sulla richiesta di revoca del­
trario. l'immunità parlamentare dell'onorevole Marco
Pannella.
Proposta di risoluzione
Donnez (L), relatore. — (FR) Cari colleghi, eccoci
qui riuniti una volta di più a proposito di una
Dopo il paragrafo 5 - Dopo la reiezione
richiesta di revoca di immunità parlamentare che
dell'emendamento n. 13
interessa, questa volta, l'onorevole Pannella, no­
stro eccellente collega.
Gautier (S). — (DE) Signor presidente, è vero che
io non appartengo alla commissione, ma ritengo di Il 18 febbraio 1984, il ministro della giustizia della
saper leggere. Sarebbe bene se rielaborassimo la repubblica italiana presentava al nostro Presidente
relazione in base alla logica, poiché nella direttiva questa richiesta di revoca dell'immunità parlamen­
era stato deciso qualcosa di diverso da quanto è tare, precisando che il procuratore della repubblica
stato fatto ora. Abbiamo testé approvato l'emen­ del tribunale di Firenze addebitava all'onorevole
damento n. 12 contenente un divieto di miscelatu­ Pannella — riassumerò ora l'accusa che grava su
ra e, ciò nonostante, il relatore si dichiara contra­ di lui — i fatti seguenti: aver contribuito, in
rio all'emendamento n. 13, che ne è una conse­ associazione con altre persone, a praticare delle
guenza. Mi sembra che quanto è stato appena interruzioni di gravidanza su donne consenzienti,
deciso sia un tantino illogico. indirizzandole presso vari medici in Italia o all'e­
stero, essendo precisato che, all'epoca di questi
Presidente. — La ringrazio di questa osservazione, fatti, l'interruzione di gravidanza era illegale in
ma l'assemblea è sovrana, e vota come vuole; ha Italia. Tornerò su questo punto tra qualche istan­
persino il diritto di contraddirsi. te.
Per maggiore precisione per quanto riguarda i fatti
in sé, aggiungerò che, il 9 gennaio 1975, a Firenze Dichiarazione di voto
veniva scoperta una clinica in cui si procedeva
Daly (ED). — (EN) Voterò contro questa direttiva abitualmente a delle interruzioni di gravidanza su
donne che vi venivano indirizzate da un organismo e contro la relazione Mertens, per due motivi.
dal nome Cisa («centro italiano sterilizzazione ed
In primo luogo, nel corso della riunione ordinaria
aborto»), il quale organismo era in effetti una
del consiglio dei ministri ACP-CEE tenutasi a
creazione del partito radicale italiano. Occorre pre­
Suva, nelle isole Figi, nel maggio 1984, la Comu­
nità si era impegnata a consultare gli stati ACP
per tempo prima che un qualsiasi regolamento
ci Il relatore si è pronunciato:
venisse adottato dal Consiglio. In realtà, nessuna — a FAVORE degli emendamenti nn. 1-8, 12, 15 e 18;
consultazione in qualche modo costruttiva ha avu­ — CONTRO glii nn. 9-11, 13, 14, 16. 19 e 20. Discussioni del Parlamento europeo 10.6.85 N. 2-327/7
Donnez
nel caso in esame il Ministro della giustizia della cisare ancora che, all'epoca dei fatti, l'onorevole
Pannella, il suo partito e, del resto, buon numero repubblica italiana.
di altri italiani conducevano una lotta politica per
I fatti che vengono addebitati all'onorevole Pan-
modificare profondamente la legislazione italiana
nella sono stati commessi sul territorio italiano e
in materia di interruzione di gravidanza, allora
l'onorevole Pannella — a titolo, appunto, di que­
illegale, la quale legislazione veniva poi modificata
sto articolo 10 del protocollo allegato al trattato
in Italia in seguito a un referendum di cui voi tutti
— beneficia dell'immunità parlamentare.
avete, senza dubbio, per lo meno letto sommaria­
Aggiungerò ancora, e sempre pro memoria, che mente i risultati sulla stampa.
nel corso della precedente legislatura e a proposito
di due richieste di revoca di immunità parlamenta­È inoltre importante sottolineare che il giudice
re, per le quali ho avuto l'onore di elaborare le istruttore precisa che le donne che si sottoponeva­
relazioni su richiesta della commissione giuridica e no in tal modo a un'interruzione di gravidanza
di riferire davanti a voi, noi abbiamo fissato dei pagavano in generale una cifra di 100 000 lire,
principi generali che sono ora acquisiti e che mi salvo quelle che erano nell'assoluta impossibilità di
sembrano definitivamente stabiliti. Ritengo che ciò pagare a causa delle loro risorse nettamente insuf­
sia un bene, poiché si evita così il rischio di ficienti. Queste donne indigenti, quanto a loro,
deroghe o di discriminazioni, in particolare in fun­potevano ricorrere all'aborto gratuitamente; va
zione della nazionalità dell'uno o dell'altro fra inoltre precisato che le 100 000 lire di cui trattasi
noi, ciò che ci metterebbe sicuramente in situazioni venivano rimesse a tale organismo, il Cisa, di cui
spiacevoli. Resta inteso che la finalità dell'immuni­vi ho parlato poc'anzi. Mai è stato rimproverato,
tà parlamentare non è un privilegio concesso all'u­né all'onorevole Pannella né ai suoi amici politici,
no o all'altro di noi; è una protezione, è una di aver riscosso un centesimo delle 100 000 lire per
garanzia di indipendenza data alla nostra Assem­persona di cui ugualmente vi ho appena parlato.
blea, garanzia di indipendenza nei confronti di
Partendo da questi elementi, e tenuto conto del tutti i poteri quali essi siano.
fatto che l'onorevole Pannella è membro della
Partendo da questa definizione, la rinuncia all'im­
Camera dei deputati italiana, quest'ultima ha do­
munità da parte del parlamentare oggetto della
vuto deliberare sulla richiesta di revoca dell'immu­
richiesta di revoca di immunità non può avere
nità parlamentare che le è stata presentata nelle
effetto giuridico. E se vi preciso questo immediata­
stesse condizioni di quella che vi viene presentata
mente, è perché, nel caso presente, l'onorevole
oggi. La Camera dei deputati italiana ha deciso a
Pannella ha auspicato che la sua immunità parla­
due riprese, il 19 ottobre 1977 e il 23 ottobre
mentare venga revocata.
1984, di non revocare l'immunità parlamentare
dell'onorevole Pannella, ciò che significa che in Aggiungerò, ovviamente, che il principio da me
effetti, oggi, la nostra decisione sarà più di princi­ testé finito, secondo cui cioè la richiesta di revoca
pio che pratica poiché, anche qualora noi, Parla­ della propria immunità parlamentare, anche se
mento europeo, decidessimo la revoca dell'immuni­ presentata dall'uno o dall'altro di noi, non ha
tà parlamentare dell'onorevole Pannella, tale deci­ effetto giuridico, non può essere considerato come
sione sarebbe praticamente senza effetto poiché un dato assoluto. Noi dobbiamo innanzitutto esa­
l'onorevole Pannella continuerebbe a beneficiare minare quale sia l'interesse del nostro Parlamento
della sua immunità parlamentare in Italia. e anche l'interesse del parlamentare incriminato e,
nella misura del possibile, dobbiamo far coincidere
Ciò posto, ricorderò pro memoria i principi della i due interessi.
legislazione cui siamo sottoposti in questa materia,
Nel caso presente, tuttavia, non credo che il desi­
sulla quale siamo già stati chiamati a deliberare a
derio dell'onorevole Pannella possa essere esaudito
varie riprese. L'articolo 10 del protocollo sui privi­
— mi rincresce per lui — semplicemente perché, in
legi e le immunità parlamentari fissa, in maniera
virtù dei principi che abbiamo già stabilito e tenu­
molto precisa, tali immunità, disponendo che, sul
to conto dell'indipendenza del nostro Parlamento,
territorio nazionale, le immunità sono riconosciute
è bene mantenere tali principi e applicarli, in par­ai membri del Parlamento europeo, così come
ticolare al caso dell'onorevole Pannella. sono riconosciute ai membri del Parlamento del
territorio nazionale di cui trattasi. Per quanto ri­ Partendo da queste definizioni, e aggiungendo
guarda il territorio degli altri stati membri, il inoltre che i limiti dell'immunità nel tempo sono
parlamentare europeo beneficia di tale immunità a praticamente fissati dalla corte di giustizia, che
titolo di qualsiasi procedimento giudiziario di qual­ considera che noi abbiamo una sessione annuale e
sivoglia natura esso sia, salvo in caso di flagrante che siamo, in un certo senso, perpetuamente in
delitto, restando inteso che il Parlamento, il nostro sessione, l'immunità parlamentare continua a pro­
questa volta, può sempre revocare l'immunità par­ durre i suoi effetti anche durante le interruzioni di
lamentare su richiesta delle autorità competenti, sessioni. Anche questo, voi l'avete deciso, aggiun-N. 2-327/8 Discussioni del Parlamento europeo 10.6.85
Donnez
gendo ancora e sempre che, tenuto conto del fatto Non si tratta tuttavia di sapere, nel caso in esame,
che l'immunità parlamentare deve proteggere la se si tratti di interruzione di gravidanza o di
nostra istituzione, la data dei fatti litigiosi è ben aborto. Si tratta di una nozione giuridica. I fatti
poco importante, e ciò contrariamente alla giuri­ rimproverati all'onorevole Pannella sono legati al­
l'attività politica che egli conduceva in seno al sprudenza di alcuni dei nostri parlamenti naziona­
partito radicale, oppure no? Ecco la sola domanda li. Noi riteniamo, per quanto ci concerne, che
alla quale occorre rispondere, e io affermo che vi occorra affermare che l'immunità riguarda il par­
sono forti presunzioni — o, per usare il linguaggio lamentare in quanto tale, e che poco importa che i
giuridico francese, delle presunzioni serie, precise e fatti litigiosi siano anteriori o posteriori all'elezio­
concordanti — per giungere alla conclusione che ne: è la data dell'accusa che conta. Nel caso in
esame, i fatti addebitati all'onorevole Pannella l'attività dell'onorevole Pannella, la sua attività
sono anteriori alla sua rielezione nel nostro Parla­ politica, si integrava totalmente nell'«attività delit­
mento, ma, tenuto conto dei principi che abbiamo tuosa» che gli è addebita dal procuratore della
sempre rispettato in virtù di questa nozione di repubblica di Firenze. Quando parlo dell'attività
protezione dell'istituzione, la data dei fatti non ha delittuosa che gli viene addebitata, metto il termi­
alcun interesse relativo. Pertanto, dobbiamo ora ne tra virgolette. Non gli rimprovero nulla, cercate
occuparci definitivamente dell'esito da dare alla di capirmi. È il tribunale di Firenze che rimprove­
richiesta che ci è stata presentata, basandoci sulla ra qualcosa all'onorevole Pannella, e non io. Non
giurisprudenza che noi abbiamo forgiato e che sono tenuto a prender partito per quanto riguarda
deve oggi trovare conferma. un'accusa di tale natura, non più, comunque, che
in qualsiasi altro caso. Per cui la sola domanda
Noi abbiamo considerato che, perché vi sia una alla quale la commissione giuridica vi chiede di
nozione coerente di immunità parlamentare euro­ rispondere come essa ha risposto è la seguente: nel
pea, noi dovessimo svincolarci dai principi seguiti caso in esame, l'onorevole Pannella, agendo come
dai nostri parlamenti nazionali. Ho un rispetto ha agito, agiva secondo un criterio politico che gli
infinito per i nostri parlamenti nazionali, ma era proprio si o no? E io rispondo sì, in virtù di
ognuno di loro reagisce secondo una propria con­ queste presunzioni serie, precise e concordanti,
cezione particolare. Non è possibile basarci sulla poiché all'epoca, in Italia, non dimentichiamolo,
giurisprudenza dell'uno o dell'altro dei nostri par­ l'onorevole Pannella, i suoi amici politici e altri
lamenti. È nostro compito forgiare la nostra pro­ conducevano questa lotta tendente a far sì che la
pria giurisprudenza, e noi abbiamo deciso, in par­ legge italiana fosse modificata, ciò che del resto è
ticolare, allorquando un parlamentare si fosse vi­ stato. La legge italiana è stata profondamente mo­
sto addebitare dei fatti di natura penale che aves­ dificata in seguito al referendum di cui vi ho
sero un'incidenza sulla sua attività politica, occor­ parlato poc'anzi.
resse stabilire il criterio fondamentale per l'esame
del seguito da dare a ogni domanda di revoca di Allora, se l'attività dell'onorevole Pannella rispon­
immunità parlamentare. de a un criterio politico, i nostri principi debbono
essere applicati. L'immunità parlamentare non va
Vale a dire che gli atti che vengono addebitati a revocata. È ciò che la commissione politica ha
un parlamentare europeo, quando questi atti si deciso, per quanto la riguarda, a una maggioranza
inseriscano in una attività politica, debbono essere molto elevata. Ed è ciò che io vi chiedo di confer­
coperti dall'immunità parlamentare. mare oggi.
Credo che noi non ci possiamo scostare da questi (Applausi)
principi, che sono chiari, che sono precisi, che
proteggono l'istituzione e che non permettono al­
cuna deroga.
PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE
Ciò detto, è nostro compito chiederci se l'onorevo­ GRIFFITHS
le Pannella, agendo come il procuratore della re­
pubblica di Firenze gli rimprovera di aver fatto, Pannella (NI). — (FR) Signor presidente, prendere
abbia agito nel quadro delle sue attività politiche la parola su questo argomento dopo il nostro
o, per lo meno, se le attività che gli sono addebi­ collega Donnez — che oramai fa per noi giuri­
tate si integravano nella sua attività politica. Ecco sprudenza e che tanto bene «dice il diritto», poi­
la domanda cui dobbiamo rispondere, e a null'al- ché il problema è proprio quello dello juris dicere
tro. — è evidentemente difficile.
Dico a null'altro perché immagino che, per taluni Ma, signor presidente, sono costretto a dire che
di voi, il fatto di affrontare la nozione di interru­ non credo che vi sia stata contro Emma Bonino,
zione di gravidanza o di aborto, chiamiamolo pure nostra ex collega che è stata arrestata, contro
come voghamo, crea un problema di coscienza. Adele Faccio, contro il segretario del mio partito

Soyez le premier à déposer un commentaire !

17/1000 caractères maximum.