Guida dello studente Quinta edizione. Insegnamento superiore nella Comunità europea

De
Publié par

Commissione delle Comunità europee GUIDA DELLO STUDENTE Insegnamento superiore nella Comunità europea Corsi di studio organizzati presso gli istituti dei dodici paesi membri ^^5 — " Sfek! 1 *+*■ COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Insegnamento superiore nella Comunità europea Guida dello studente Quinta edizione a cura di Dr Brigitte Mohr Ines Liebig Deutscher Akademischer Austauschdienst (DAAD) Bonn Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee Licosa Spa Abbiamo fatto il possibile per garantire la loro esattezza al momento della stampa, ma inevitabilmente alcune delle informazioni fornite potrebbero già essere superate al momento della pubblicazione. Né il redattore, né il Deutscher Austauschdienst, né la Commissione assumono la responsabilità di eventuali errori od omissioni nel testo, nonché dell'uso che potrebbe essere fatto delle informazioni. La presente pubblicazione è disponibile, sia presso l'Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee di Lussemburgo sia presso le case editrici elencate, nelle seguenti versioni linguistiche: ES: Mundi-Prensa Libros SA, Castellò 37, 28001 Madrid DA: Schultz Information A/S , EF-Publikationer, Ottiliavej 18, 2500 Valby DE: Verlag Bundesanzeiger, Breite Straße, 5000 Köln 1 GR: G.C.
Publié le : vendredi 17 février 2012
Lecture(s) : 175
Source : EU Bookshop, http://bookshop.europa.eu/
Nombre de pages : 484
Voir plus Voir moins

Commissione delle Comunità europee
GUIDA DELLO
STUDENTE
Insegnamento superiore
nella Comunità europea
Corsi di studio organizzati presso gli istituti dei dodici paesi membri
^^5 — "
Sfek!
1 *+*■ COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE
Insegnamento superiore
nella Comunità europea
Guida dello studente
Quinta edizione
a cura di
Dr Brigitte Mohr
Ines Liebig
Deutscher Akademischer Austauschdienst (DAAD)
Bonn
Ufficio delle pubblicazioni ufficiali
delle Comunità europee
Licosa Spa Abbiamo fatto il possibile per garantire la loro esattezza al momento della stampa, ma inevitabilmente
alcune delle informazioni fornite potrebbero già essere superate al momento della pubblicazione. Né il
redattore, né il Deutscher Austauschdienst, né la Commissione assumono la responsabilità di eventuali
errori od omissioni nel testo, nonché dell'uso che potrebbe essere fatto delle informazioni.
La presente pubblicazione è disponibile, sia presso l'Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità
europee di Lussemburgo sia presso le case editrici elencate, nelle seguenti versioni linguistiche:
ES: Mundi-Prensa Libros SA, Castellò 37, 28001 Madrid
DA: Schultz Information A/S , EF-Publikationer, Ottiliavej 18, 2500 Valby
DE: Verlag Bundesanzeiger, Breite Straße, 5000 Köln 1
GR: G.C. Eleftheroudakis SA, 4 Nikis Street, 105 63 Athens
EN: Kogan Page, 120 Pentonville Road, London NI 9JN
FR: Direction des Journaux officiels, 26 rue Desaix, 75727 Paris, De Boeck-Wesmael, SA, Avenue
Louise 203, 1050 Bruxelles
NL: Staatsdrukkerij- en uitgeverijbedrijf, Christoffel Plantijnstraat, 2500 EA 's-Gravenhage
PT: Imprensa Nacional, Casa da Moeda EP, Rua D. Francisco Manuel de Melo 5,
1092 Lisboa
© CECA-CEE-CEEA, Bruxelles-Lussemburgo, 1988, e
Deutscher Akademischer Austauschdienst (DAAD), Bonn-Bad Godesberg, 1988
Una scheda bibliografica figura alla fine del volume.
Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee, L-2985 Lussemburgo
ISBN 92-825-7635-3 N. di catalogo: CB-49-87-713-IT-C
Licosa Spa, via Lamarmora 45, 50121 Firenze
ISBN 88-85828-01-9
Printed in Italy iv) all'agevolazione della mobilità Prefazione
studentesca per mezzo di provve­
dimenti integrativi.
Per la prima volta questa quinta edi­
zione abbraccia tutti quanti i sistemi
dell'insegnamento superiore dei dodici
stati membri della Comunità europea
ed è pubblicata nelle sue nove lingue
ufficiali.
Dalla sua prima pubblicazione, nel
Questa quinta edizione della Guida 1977, la Guida dello studente si è
dello studente viene a cadere nell'anno rivelata una fonte inconfutabile di
in cui il programma Erasmus, pro­ informazioni sull'istruzione superiore
gramma di attività per la mobilità della Comunità europea, raggiungen­
degli studenti universitari della Comu­ do un pubblico sempre più vasto, desi­
nità europea, diventa operativo. deroso di ottenere informazioni ag­
giornate. Tale programma rappresenta un
primo ma importante passo avanti La pubblicazione e distribuzione
verso la realizzazione dell'Europa dei della Guida dello studente è frutto
popoli, istituita dai capi di stato e di della collaborazione tra varie case edi­
governo al momento dell'approvazio­ trici degli stati membri ; ciò ne consen­
ne del «rapporto Adonnino», nel giu­ te una diffusione tempestiva presso un
gno 1985. pubblico in continua espansione che
ha dimostrato un sempre maggior Il vertice confermò la propria
interesse nei programmi Erasmus e volontà di infondere nei popoli il sen­
Comett, sin dal momento della loro timento di appartenenza alla Comuni­
approvazione. tà Europea in qualsiasi momento del
vivere quotidiano, invitando gli stati A nome della Commissione deside­
membri e la Commissione a varare ro esprimere la mia profonda gratitu­
iniziative tese ad incoraggiare il libero dine al Deutscher Akademischer Aus­
movimento dei cittadini, al fine di tauschdienst, ai redattori, ai corri­
utilizzare al meglio le risorse umane. spondenti nazionali ed alle case editri­
ci che insieme hanno reso possibile Il programma Erasmus rappresenta
questa quinta edizione. pertanto una risposta in positivo all'in­
tenzione, manifestata dai capi di stato
e di governo, di promuovere la mobili­ MANUEL MARÍN
tà studentesca, grazie Vice-presidente della Commissione
i) alla creazione ed attivazione di delle Comunità europee
una rete universitaria europea;
ii) all'introduzione di un sistema di
sovvenzioni ;
iii) allo snellimento delle procedure
di riconoscimento accademico di
titoli e corsi di studio ; Sommario
Prefazione 1
Introduzione 5
Elenco dei corrispondenti nazionali 9
Belgio (Belgique/België) 11
Danimarca (Danmark) 57
Repubblica federale di Germania (Bundesrepublik
Deutschland) 81
Grecia (Ellada) 133
Spagna (España) 175
Francia (France) 201
Irlanda (Ireland) 243
Italia 273
Lussemburgo (Luxembourg) 303
Paesi Bassi (Nederland) 317
Portogallo (Portugal) 339
Regno Unito (United Kingdom) 363
Istituto universitario europeo, Firenze . 415
Collegio d'Europa, Bruges 427
Erasmus: Piano della Comunità europea per la mobili­
tà degli studenti universitari 435
Cooperazione universitaria all'interno del programma
Erasmus della Comunità europea 445
Naric : Centri nazionali di informazione sul riconosci­
mento accademico 465 Comunità europea. I lettori troveran­Introduzione
no nei contributi degli stati membri,
redatti secondo uno stesso schema,
tutte le informazioni fondamentali sui
tipi di istituti di insegnamento superio­
re, sull'organizzazione e il riconosci­
mento dei corsi di studio, sulle proce­
dure di ammissione per gli studenti
stranieri, sulle tasse di iscrizione (qua­
lora esse vengano applicate), l'assi­Se i dodici paesi membri della Comu­
stenza sociale nonché i servizi e le nità europea sono davvero destinati a
agevolazioni offerte. unirsi per creare insieme un'Europa
dei popoli, se il mercato internazionale Ogni capitolo è corredato da cinque
europeo deve essere definitivamente allegati :
istituito entro il 1992, conformemente — il primo contiene gli indirizzi uti-
alle decisioni del Parlamento europeo, li;
saranno allora in particular modo i — il secondo le statistiche riguardanti
giovani europei a dover programmare gli studenti stranieri ;
la loro istruzione e formazione su basi — il terzo la bibliografia ;
europee. I laureati di domani che assu­ — il quarto un utile glossario dei ter­
meranno ruoli esecutivi nel mondo mini tecnici ;
degli affari, che diventeranno un gior­ — l'ultimo, ma non per questo meno
no medici, avvocati, ingegneri o inse­ importante, alcune tavole riassun­
gnanti dovranno svolgere almeno una tive dei corsi offerti dai vari istituti
parte dei loro studi in un altro paese di insegnamento superiore.
della Comunità europea, dovranno Il manuale contiene anche il testo
conoscere la lingua di quel paese per ufficiale delle decisioni prese dal Con­
meglio comprenderne la storia e la siglio europeo il 15 giugno 1987
cultura, la politica e la mentalità della riguardo al programma Erasmus. Tra
popolazione. È per questa ragione che le varie iniziative, il programma preve­
la Commissione europea, il Io luglio de sussidi agli studenti ed aiuti finan­
1987, ha varato il programma Era­ ziari a favore degli istituti di insegna­
smus, al fine di offrire a studenti e mento superiore volti a creare e man­
docenti universitari la possibilità di tenere attiva una rete universitaria
gettare sin da ora le basi di un mercato europea. Viene inoltre fornito l'elenco
internazionale nel settore dell'istruzio­ di tutti i progetti di istruzione superio­
ne superiore. re che sono stati approvati all'interno
della rete universitaria Erasmus in Sono molti gli studenti che desidera­
seguito alla prima selezione operata no studiare all'estero, ma le informa­
per l'anno accademico 1987-88. La zioni al riguardo sono spesso insuffi­
seconda selezione, riguardante lo stes­cienti. È a questi studenti e a coloro
so annoo 1987-88, si è che li hanno incoraggiati a intrapren­
svolta verso la fine del 1987 (i risultati dere questo cammino che si rivolge la
non ci erano ancora pervenuti al mo-Guida dello studente, a cura della 6 Guida dello studente
mento di dare alle stampe questa edi­ l'integrazione degli istituti di forma­
zione della Guida). zione professionale all'interno del si­
stema di insegnamento superiore; il La Guida dello studente è stata
secondo la creazione di nuovi tipi di pubblicata dalla Comunità europea a
istituti dio superiore e, di partire dal 1977. Questa quinta edi­
conseguenza, di nuovi diplomi e titoli zione comprende per la prima volta i
accademici. È interessante notare contributi dei due nuovi stati membri
come le previsioni di molti uomini della Comunità, ovvero la Spagna ed il
politici che indicavano nel prossimo Portogallo. Come nell'edizione prece­
futuro una diminuzione del numero dente, anche in questa all'Istituto uni­
degli studenti non si siano finora avve­versitario europeo di Firenze e al Col­
rate : infatti tutti i paesi membri hanno legio d'Europa di Bruges è stato dedi­
registrato, nel periodo preso in esame, cato un capitolo ciascuno. Resta aper­
un incremento nel numero di studenti ta la difficile questione del riconosci­
che accede all'istruzione superiore. mento di certificati, diplomi, titoli e
Ma, in contrasto con quest'ultimo periodi di studio; la Commissione
aspetto, il numero dei posti occupati europea ha pertanto invitato tutti i
da studenti stranieri è rimasto presso­paesi membri a creare appositi centri
ché costante o è addirittura diminuito di informazione. Gli indirizzi di tali
in taluni stati membri. Ciò rappresen­centri nonché informazioni sui metodi
ta un ulteriore motivo per promuovere di lavoro da essi adottati sono raccolti
l'insegnamento delle lingue della CE nell'allegato. Alla Commissione euro­
nelle scuole degli stati membri ; infatti pea spetta il compito di coordinarli e
è proprio l'insufficiente conoscenza di sostenerli.
una lingua a rappresentare l'ostacolo
I redattori di questa guida si augu­
maggiore alla decisione di intrapren­
rano che, oltre a costituire un prezioso
dere corsi di studio all'estero.
strumento di informazione per i singo­
li studenti, essa possa essere di valido I contributi dei singoli paesi conte­
aiuto non solo a politici, docenti uni­ nuti in questa Guida sono stati redatti
versitari e funzionari ministeriali, ma dai corrispondenti nazionali, nominati
anche ad un pubblico più vasto, cui dai rispettivi governi. Tali contributi
presenta una breve rassegna della sto­ non intendono sostituire il materiale
ria recente dell'istruzione superiore informativo fornito dagli stati membri
nella Comunità europea, nonché dei e dagli istituti di insegnamento supe­
suoi più nuovi sviluppi ed orientamen­ riore stessi, ma vogliono offrire un
ti. Tra questi ultimi è da notare l'in­ quadro riassuntivo e indirizzare verso
troduzione in molti paesi membri di ulteriori fonti di informazione. I termi­
brevi corsi di avviamento professiona­ ni tecnici, come ad esempio quelli
le in risposta agli standard sempre più riguardanti i vari tipi di istituti di
elevati richiesti dal mondo del lavoro insegnamento superiore e di titoli,
per accedere al quale non era stata sono stati lasciati in lingua originale
finora necessaria alcuna forma di per evitare confusione concettuale nel­
istruzione superiore. Emergono inoltre la traduzione multipla. Di tali termini
altri due dati: il primo riguardante viene comunque fornita spiegazione

Soyez le premier à déposer un commentaire !

17/1000 caractères maximum.