Lavoro a tempo parziale nella Comunità europea

-

Documents
84 pages
Obtenez un accès à la bibliothèque pour le consulter en ligne
En savoir plus

Description

Lawro a temp® passa Edla Cometi europea eæiarøe e irai©ü»BiCTUiM©Efl * * * Fondazione europea * LS] * per il miglioramento delle * * * condizioni di vita e di lavoro La Fondazione ha il compito di contribuire alla concezione ed alla realizzazione di migliori condizioni di vita e di lavoro con un'azione intesa a sviluppare e diffondere le cognizioni atte a promuovere questa evoluzione. In tale prospettiva, la Fondazione ha il compito di sviluppare e di approfondire, in base all'esperienza pratica, lo studio per il miglioramento dell'ambiente di vita e delle condizioni di lavoro a medio e lungo termine e di identificare i fattori di cambiamento (regolamento del Consiglio [CEE] n. 1365/75 del 26 maggio 1975, articolo 2). Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro Loughlinstovvn House, Shankill, • *• • Co. Dublino, Irlanda. • Telefono: + 353 1 282 6888 ^ Telex: 30726 EURF EI • Fax: + 353 1 282 6456 Lavoro a tempo parziale nella Comunità europea: normative e regolamentazioni Lavoro a tempo parziale nella Comunità europea: normative e regolamentazioni • *• • FONDAZIONE EUROPEA • * PER IL MIGLIORAMENTO DELLE • +^+ CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO Testo: Eric Dederichs (Bonn) e Eberhard Köhler (Fondazione europea) (cfr. pagina 6) Lingua originale: tedesco Tradotto da: Cave Translations Ltd.

Informations

Publié par
Nombre de visites sur la page 20
Langue Romanian
Signaler un problème

Lawro a temp® passa
Edla Cometi europea
eæiarøe e irai©ü»BiCTUiM©Efl
* * * Fondazione europea
* LS] * per il miglioramento delle
* * * condizioni di vita e di lavoro La Fondazione ha il compito di
contribuire alla concezione ed
alla realizzazione di migliori
condizioni di vita e di lavoro
con un'azione intesa a
sviluppare e diffondere le
cognizioni atte a promuovere
questa evoluzione. In tale
prospettiva, la Fondazione ha il
compito di sviluppare e di
approfondire, in base
all'esperienza pratica, lo studio
per il miglioramento
dell'ambiente di vita e delle
condizioni di lavoro a medio e
lungo termine e di identificare
i fattori di cambiamento
(regolamento del Consiglio
[CEE] n. 1365/75 del 26
maggio 1975, articolo 2).
Fondazione europea per il
miglioramento delle condizioni
di vita e di lavoro
Loughlinstovvn House, Shankill, • *•
• Co. Dublino, Irlanda.
• Telefono: + 353 1 282 6888
^ Telex: 30726 EURF EI •
Fax: + 353 1 282 6456 Lavoro a tempo parziale
nella Comunità europea:
normative e regolamentazioni Lavoro a tempo parziale
nella Comunità europea:
normative e regolamentazioni
• *•
• FONDAZIONE EUROPEA •
* PER IL MIGLIORAMENTO DELLE
• +^+ CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO Testo:
Eric Dederichs (Bonn) e
Eberhard Köhler (Fondazione europea) (cfr. pagina 6)
Lingua originale: tedesco
Tradotto da: Cave Translations Ltd. (RU)
Produzione:
Responsabile delle pubblicazioni presso la Fondazione:
Susan Ryan-Sheridan
Grafica: Maurice Sweeney, Dublino
Concezione tipografica: Printset & Design Ltd., Dublino
Stampa: Criterion Press Ltd., Dublino
Lussemburgo: Ufficio delle Pubblicazioni ufficiali
delle Comunità europee, 1991
ISBN 92-826-2296-7
Numero di catalogo: SY-60-91-870-IT-C
Copyright: Fondazione europea per il
miglioramento delle condizioni di vita e
di lavoro, 1991. Per i diritti di
traduzione e di riproduzione, rivolgersi
al Direttore della Fondazione europea
per il miglioramento delle condizioni di
vita e di lavoro, Loughlinstown House,
Shankill, Co. Dublino, Irlanda. INDICE
Introduzione 9
Diritto del lavoro 15
Belgio6
Danimarca9
Francia 24
Repubblica federale di Germania 26
Grecia 30
Irlanda 32
Italia 34
Paesi Bassi 37
Portogallo 39
Spagna 41
Regno Unito 44
Sintesi 48
Regimi di previdenza sociale 51
Indennità di disoccupazione4
Malattia e gravidanza 60
Infortuni sul lavoro 64
Assegni familiari 66
Pensioni 66
Attività della Fondazione europea 69
Iniziative della Comunità europea 73
Studi europei di ricerca pertinenti9 Erich Dederichs é nato nel 1949 e, dopo aver studiato
all'istituto magistrale e aver ottenuto un diploma in
pedagogia, ha lavorato per sei anni con una grande
organizzazione benefica, divenendo dal 1979 consulente
ufficiale presso VUfficio stampa e informazione del
governo federale tedesco a Bonn. E' membro del comitato
esecutivo dell'Associazione tedesca delle relazioni
pubbliche. Ha pubblicato vari articoli in riviste
professionali, ed è autore e coautore di due precedenti
opuscoli informativi della Fondazione, "Posti di lavoro con
schermo video" e "Nuove tecnologie nell'industria
manifatturiera ".
Eberhard Köhler, Μ.Α., é nato nel 1944, si é laureato
in scienze politiche, é stato lettore e ricercatore
universitario negli Stati Uniti, in Canada e nella
Repubblica federale di Germania prima di entrare alla
Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni
di vita e di lavoro nel 1977. Attualmente é responsabile
del programma di ricerca della Fondazione
"Ristrutturazione del mondo del lavoro". Nel 1988/89
stato é ricercatore ospite presso l'INSEAD di
Fontainebleau, in Francia. Ha scritto numerose
pubblicazioni, in varie lingue, su questioni relative
all'organizzazione del lavoro. PREFAZIONE
Il tempo di lavoro quale tema di
ricerca della Fondazione
Attraverso il suo programma di lavoro, la Fondazione ha
sviluppato una comprensione delle modalità secondo le quali le
nostre società e le nostre economie si adattano a nuove forme di
organizzazione del lavoro, a mutamenti della domanda di
prodotti e di servizi, a nuove aspettative e aspirazioni, e ad
un'evoluzione tecnologica costante. Questi elementi, unitamente
alla persistenza di elevati tassi di disoccupazione, ci hanno
obbligati a prendere in considerazione il fatto che, per molte
persone, il termine "lavoro" ha perso il suo significato originale
di attività retribuita a tempo pieno.
Nel 1985 la Fondazione ha avviato la ricerca, in primo luogo
per accertare come il mercato del lavoro stia reagendo a queste
mutate condizioni e alle nuove forme di lavoro che stanno
richiamando una crescente attenzione, e in secondo luogo per
valutarne le implicazioni sociali ed economiche.
Finora la ricerca si interessata ai seguenti settori:
- mercati del lavoro e flessibilità dell'occupazione;
- condivisione del lavoro;
- telelavoro;
- impatto sulle famiglie e sull'organizzazione sociale;
-o psicologico di nuovi tipi di lavoro e di attività;
- temi di diritto del lavoro e di legislazione sulla sicurezza
sociale;
- organizzazione del lavoro nelle imprese cooperative;
- mutamento dei modelli di impiego del tempo;
- temi relativi al tempo di lavoro.
La discussione sui temi relativi al tempo di lavoro presenta
vari aspetti:
- riduzione del tempo di lavoro individuale;
- adattamento del tempo di lavoro al tempo di funzionamento
degli impianti;
- sviluppo di nuovi modelli individuali e collettivi di tempo di
lavoro. Il presente opuscolo informativo si occupa del lavoro a tempo
parziale. Il lavoro a tempo parziale é probabilmente la forma
più ampiamente praticata di lavoro "non a tempo pieno", e
dovrebbe quindi interessare molti individui e molte società che
già lo praticano o lo stanno prendendo in considerazione quale
opzione futura.
Il presente opuscolo tratta il lavoro a tempo parziale sotto vari
profili:
- la sua collocazione nell'ambito del diritto del lavoro;
- la sua coperturao dei sistemi di sicurezza sociale;
- la situazione dei lavoratori a tempo parziale in relazione ad
altre questioni sociali (malattia e gravidanza, infortuni sul
lavoro, indennità di famiglia, pensioni).
Quali fonti prioritarie di informazione, gli autori hanno
utilizzato dati di EUROSTAT e due pubblicazioni di riferimento
della Fondazione: New Forms of Work: Labour Law and Social
Security Aspects in the European Community (Nuovi tipi di
lavoro: aspetti di diritto del lavoro e di sicurezza sociale nella
Comunità europea) (Yota Kravaritou-Manitakis, Dublino 1988);
Legal and Contractual Limitations to Working Time in the
European Community Member States (Limitazioni legali e
contrattuali del tempo di lavoro negli Stati membri della
Comunità europea) (compilato da Roger Blanpain e Eberhard
Kohler, Lussemburgo e Deventer (NL), 1988).
Il presente opuscolo é destinato ad un vasto pubblico, solo
marginalmente composto da giuristi del lavoro. Gli autori hanno
evitato di usare un linguaggio per iniziati e hanno mantenuto
una presentazione chiara ed accurata dei fatti e delle questioni.
Si spera che esso aiuti le persone interessate al lavoro a tempo
parziale a valutare autonomamente i vantaggi e gli svantaggi di
tale tipo di lavoro per gli individui e per le aziende.
Clive Purkiss,
Direttore
Eric Verborgh,
Vicedirettore
8