Vers une politique générale du temps

-

Documents
108 pages
Obtenez un accès à la bibliothèque pour le consulter en ligne
En savoir plus

Description

VERSO UNA POLITICA ' GENERALE DEL FONDAZIONE EUROPEA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ££**[/] CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO ■s VERSO UNA POLITICA GENERALE DEL TEMPO Fondazione europea per ¡I miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro Verso una politica generale del tempo Lingua originale: francese Lussemburgo: Ufficio delle Pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee 1990-102 pp.-160x235 mm IT ISBN: 92-826-0116-1 Numero di catalogo: SY-55-89-423-IT-C Prezzo in Lussemburgo (IVA esclusa): ECU 7.50 © Copyright: Fondazione Europea per ¡I Miglioramento delle Condizioni di Vita e di Lavoro, 1990. Per i diritti di traduzione o riproduzione, indirizzare la richiesta al Direttore della Fondazione europea (European Foundation for the Improvement of Living and Working Conditions, Loughlinstown House, Shankill, County Dublin, Ireland). Printed in Ireland VERSO UNA POLITICA GENERALE DEL TEMPO O. du Roy, J.C. Feys, A.V. Meyer AEGIST, Bruxelles Sìntesi della ricerca effettuata dalla Fondazione europea dì Dublino sul tema "Organizzazione del tempo e miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei consumatori e dei 'prestatori' dì servizi" FONDAZIONE EUROPEA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO % Loughlinstown House, Shankill, Co.

Sujets

Informations

Publié par
Nombre de visites sur la page 17
Langue Romanian

Informations légales : prix de location à la page  €. Cette information est donnée uniquement à titre indicatif conformément à la législation en vigueur.

Signaler un problème

VERSO UNA
POLITICA '
GENERALE DEL
FONDAZIONE EUROPEA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE ££**[/]
CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO ■s VERSO UNA POLITICA
GENERALE DEL TEMPO Fondazione europea
per ¡I miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro
Verso una politica generale del tempo
Lingua originale: francese
Lussemburgo: Ufficio delle Pubblicazioni ufficiali
delle Comunità europee
1990-102 pp.-160x235 mm
IT
ISBN: 92-826-0116-1
Numero di catalogo: SY-55-89-423-IT-C
Prezzo in Lussemburgo (IVA esclusa): ECU 7.50
© Copyright: Fondazione Europea per ¡I Miglioramento
delle Condizioni di Vita e di Lavoro, 1990.
Per i diritti di traduzione o riproduzione, indirizzare
la richiesta al Direttore della Fondazione europea
(European Foundation for the Improvement of Living and
Working Conditions, Loughlinstown House, Shankill,
County Dublin, Ireland).
Printed in Ireland VERSO UNA POLITICA
GENERALE DEL TEMPO
O. du Roy, J.C. Feys, A.V. Meyer
AEGIST, Bruxelles
Sìntesi della ricerca effettuata dalla Fondazione
europea dì Dublino sul tema "Organizzazione del
tempo e miglioramento delle condizioni di vita e di
lavoro dei consumatori e dei 'prestatori' dì servizi"
FONDAZIONE EUROPEA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE
CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO
%
Loughlinstown House, Shankill, Co. Dublin, Irlanda
Tel: 826888 Telex: 30726 EURF El Fax: 826456 AEGIST T (Association Européenne de Gestion et d'Information
Socio-Techniques — Associazione europea di gestione e di
informazione nel settore socio-tecnico) è un'organizzazione
indipendente costituita formalmente nel febbraio 1989. Essa
opera principalmente con società nei seguenti settori:
pianificazione e attuazione di cambiamenti tecnologici e
organizzativi; pianificazione e attuazione di investimenti di
capitale e di modernizzazione; sviluppo di metodi gestionali
adeguati alle sfide del giorno d'oggi.
AEGIST
bid Saint-Michel 1 1
Β 1040 Bruxelles
tei. (02) 736 54 87 Prefazione
Nell'ambito del suo programma sul tema del tempo, la
Fondazione ha esaminato le sfide e le difficoltà poste alla
società dai cambiamenti nel modo in cui il tempo è
organizzato e consumato. A seguito di una rassegna della
ricerca in Europa sulle interrelazioni fra tempo di lavoro e
tempo libero, la Fondazione ha commissionato un'altra serie di
monografie e relazioni. L'obiettivo consisteva nell'indagare
sugli effetti dei cambiamenti del tempo libero e del tempo di
lavoro sulla complessa struttura delle articolazioni del tempo e
della prestazione di servizi nella società, nonché sulle relative
implicazioni per il miglioramento delle condizioni di vita e di
lavoro.
L'ipotesi di fondo che si colloca alla base di questa attività era
quella secondo la quale soltanto un'impostazione più globale
dello studio del tempo consente di comprendere il carattere
intricato dei rapporti funzionali nell'ambito dei quali le scelte di
impiego del tempo sono effettuate da consumatori, società,
lavoratori, famiglie e individui. Il tempo libero è in vasta misura
riempito con il consumo del lavoro di altre persone (in negozi,
servizi, attività sociali e ricreative). Lo sviluppo dei settori dei
servizi e degli svaghi, il cambiamento dei modelli e della
durata del tempo di lavoro, il maggior coinvolgimento delle
donne nel mercato del, i mutamenti della struttura
familiare e l'impatto della nuova tecnologia hanno dato luogo
ad una complessità e ad una diversificazione crescenti delle
articolazioni del tempo nella società. Le conseguenze di queste
tendenze hanno implicazioni significative per la qualità delle
condizioni di vita e di lavoro nella nostra società, ad esempio
l'affollamento dei servizi, le ore di punta, l'incremento del
lavoro ad orari antisociali, lo stress da lavoro e·le disparità
nell'utilizzazione del tempo per categorie e individui diversi.
Il presente volume riunisce i dati raccolti dalla Fondazione in
vari studi effettuati sull'arco del periodo 1984-87. Esso
identifica le caratteristiche fondamentali della situazione, valuta
le implicazioni per la qualità di vita e propone impostazioni e
metodi destinati a facilitare il cambiamento e a renderlo più
partecipativo, con l'obiettivo di migliorare la qualità delle
condizioni di vita e di lavoro di tutti gli interessati. Prima della pubblicazione del volume, l'8 dicembre 1988 è
stata organizzata a Bruxelles una riunione per consentire a
rappresentanti degli imprenditori, dei sindacati, dei governi e
della Commissione delle Comunità europee - gli organismi che
compongono il Consiglio d'amministrazione della Fondazione -
di valutare i risultati della ricerca. Si è convenuto trattarsi di un
settore complesso ma estremamente importante, specialmente
nel contesto della dimensione sociale del mercato interno.
Nella nostra società molte articolazioni del tempo sono state
determinate da vecchie leggi ed abitudini sviluppate in società
preesistenti. La relazione ha evidenziato le conseguenze dei
conflitti fra alcune di queste rigidità tradizionali e la necessità
di una maggiore flessibilità ed adattabilità nella nostra società
in rapido mutamento. E' necessario tener conto di questioni di
costo e di efficienza, come si è tenuto conto di condizioni di
lavoro e di occupazione, ma talune sfere di attività, come i
servizi di istruzione e di trasporto, potrebbero essere viste
come elementi chiave nelle attuali strutture temporali e
debbono essere esaminate ulteriormente. E' un problema molto
difficile da risolvere e disciplinare, e tutti hanno sottolineato
l'importanza di negoziati e sperimentazioni con la
partecipazione di tutti gli attori coinvolti. La presente relazione,
secondo i partecipanti, è uno strumento utile per stimolare e
facilitare il dibattito. Data la difficoltà di ipotizzare e
immaginare l'impatto di un cambiamento dell'organizzazione
del tempo, nonché la complessità connessa con la conclusione
di un accordo su tale mutamento, ci vorrà tempo per cambiare
il tempo.
Quale proprio contributo al dibattito in questione, nell'aprile
1 989 la Fondazione ha organizzato un seminario sul
cambiamento dell'uso del tempo, in occasione del quale i
risultati del presente lavoro e quelli del nostro programma sui
dati dei bilanci-tempo saranno presentati ad un più vasto
gruppo di responsabili politici della Comunità europea.
Wendy O'Conghaile
Dublino, febbraio 1989
H Indice
INTRODUZIONE
Le preoccupazioni della Fondazione
Sintesi dell'attività svolta dal gruppo di ricerca
Presentazione della relazione
PARTE I*
PERCHE' UNA GESTIONE GLOBALE
DEL TEMPO? 17
Capitolo 1:
Riduzione del tempo di lavoro e
diversificazione degli orari 19
Riduzione del tempo di lavoro 20
Riduzione della durata della vita lavorativa 21 del tempo lavorativo settimanale o
annuale 22
Diversificazione degli orari di lavoro
Capitolo:
L'espansione dei servizi e la necessità di
orari flessibili7
Elementi di valutazione dell'importanza economica
e sociale del settore dei servizi 2
Durata e organizzazione del tempo di lavoro nel
settore dei servìzi 28
Durata del lavoro nel settore dei servizi 29
L'organizzazione del tempo dì lavoro nel
settore dei servizi 30
Capitolo:
Accessibilità dei servizi 33
Le categorie ad orario "normale" 34
34 Accesso ai servizi "utilitari" ai del tempo libero 35
35 Le categorie "desincronizzate"
36 Accesso ai servizi "utilitari" ai del tempo libero 36
37 Conclusioni Capitolo 4:
Sviluppi prevedibili del tempo di lavoro 39
Fattori economici nello sviluppo del tempo di
lavoro 3
La persistenza di elevati tassì di disoccupazione 39
Sviluppi tecnologici 40
Fattori di sviluppo sociali e culturali 41
La crescente presenza delle donne sul mercato
del lavoro
L'evoluzione delle strutture e della
composizione della famiglia3
// desiderio dì tempo libero 45
Conclusioni 46
Capitolo 5:
Evoluzione del tempo libero 47
La portata delo libero
L'impiego del tempoo è dominato dalle
attività di svago
L'effetto delle modifiche delle strutture del tempo
di lavoro sull'impiego del tempo extralavorativo 50
L'impiego del tempo e lo sviluppo dell'economia
dei servizi 51
Conclusioni: Verso una prestazione di servizi
diversificata
nel tempo3
Desincronizzazione degli orari: una condizione
dell'accesso ai servizi
Nel settore dei servizi, il tempo di lavoro è
consumato in tempo reale 5
Nel settore dei servizi, la gestione del tempo è
solo agli inizi4
Gestione del tempo nel settore dei servizi: un
fattore chiave per altrii di attività 5
Flessibilità dei servizi in relazione alla domanda 55
Problemi di gestione del tempo 55
m