CORDIS focus

-

Documents
28 pages
Obtenez un accès à la bibliothèque pour le consulter en ligne
En savoir plus

Description

ISSN 1028 681031 gennaio 2001Questo bollettino si basa sul database CORDIS News disponibile sul Weball’indirizzo: http://www.cordis.lu/news/itBusquinaiutailsettoreprivatoaIN QUESTO NUMEROpromuovereilruolodelledonneBusquin si felicita per il ritorno degliUSA nel progetto di fusionenucleare nellaricercaIl Commissario europeo per la RicercaPhilippe Busquin ha accolto favorevolmen te la decisione degli Stati Uniti di rientrareIl Commissario europeo per la Ricerca Philippe Busquin ha esortato le imprese ad affrontare laa far parte del progetto ITER, volto allaquestione della promozione delle donne nell’ambito della ricerca industriale, affinché possa esserecostruzione di un reattore sperimentaleinternazionale termonucleare pagina 2 inserita nell’agenda della Presidenza italiana dell’UE, che si insedierà il prossimo 1° luglio.Il Commissario Busquin elogia Busquin è intervenuto alla presentazione di unaabbiamo trovato università che si sono distintel’impegno dell’equipaggio del relazione sul tema delle donne nella ricerca in rispetto alle altre e nessun Paese, da solo, ha sa Columbia per il progresso scientificodustriale, e ha risposto alla domanda posta dal puto risolvere il problema [...].

Sujets

Informations

Publié par
Nombre de visites sur la page 15
Langue Romanian
Signaler un problème
ISSN 1028-6810
Questo bollettino si basa sul database CORDIS News disponibilea lsluiln dWireibz zo:h n/we/stiroid.sulpttc.www//:
IN QUESTO NUMEROBusquin aiuta il settore privato Busquin si felicita per il ritorno deglipromuovere il ruolo delle donn IUnlSuCcAolemranemel ispsroargieot teou rdoipfeuosi opneer la Ricercanella ricerca Philippe Busquin ha accolto favorevolmen-tae f laar  dpearctisei odnele  pdreogglie tSttoa tIiT UEnRi,t iv doil troi eanlltarIalr eBusquin ha esortato le imprese ad affrontarCommissario europeo per la Ricerca Philippe costruzione di un reattore sperimentalequestione della promozione delle donne nell’ambito della ricerca industriale, affinché possa ess internazionale termonucleare pagininas2erita nell’agenda della Presidenza italiana dell’UE, che si insedierà il prossimo 1° luglio. Ill iCmommissadreilol eBquusiqpuaign geiloo gdiealBusquin è intervenuto alla presentazione di unabbiamo trovato università che si sono distinte Colupmegbinao  per il progresso scientificoneo  ee aallitzreutna mPunse slsl e, add edaeels ,noehl osn nleorecir al-ni actepsir ella otsaa re Il Commissario europeo per la Ricercaad a-l adntsopa llmadoossp atoude,alristria  h e[...]. Dal settoerp iravotutprio lvso erep lilbor ame Philippe Busquin ha reso omaggio ai seltat erelatrice Teresa Rees, la quale si è chiesta coisnavece, giungono esempi di società che hanno ri-adsetnrtoen aduetlli oc hSep ahcaen Snoh uptetlres oC loal uvimtab ian,ellianccic- il problema e conosciutoadrà ora, e chi prende r intrapreso iniziativel’iniziativa. hanno fsioctot osliian edaenbditoo rqeu aangtlio  uilo pmiongi ree saslloe  sdcoiennnteSi-arebbe utile disporre far fronte a quest’esi- per che simpegnano in imprese pdai gtianl ag 3eneurne genzagruppo di riferimento n aziendale”. settore privato al quale fo La prof.ssa Rees ha tenuto a Lmae Cmobmri mini srsiitoanrde oe sa orretac egplii rSetlaatinire il nostro sostegno”, h sottolineare il ruolo dei me-direttiva sulla protezione giuridicaaffermato Busquin, invita dia per il successo di tale delle invenzioni biotecnologiche In alcuni Paesi vi iniziativa.do i rappresentanti dell’i La Commissione europea ha incontratodi sono già dirigenti d’aziendaustria presenti alla riuni rappresenti asnftoi rdegli Stati membri perne a considerare la possib interessati a partecipare, ma rveacluetpairme egnlto delzlia  cdoirmetptiiuvtai  i9n 8/m4e4r istuol laallità di creare un gruppo, altri, l’informazione dei in protezione giuridica delle invenzioniquale la Commissione fo sulle attività di tale media ubino tneuconvool ogiche, nonché il lavoro svoltondiraebbe un supporto gruppo servirebbe a gruppo di esperti paginlao7gistico. sensibilizzare i manager. “I dgLreUegcNliIo  CoilEb  iddeiitvstiacvruii toed  in ceLolilnsa b irlo enParleizmziaezrionebeeberncmi-netitaoC lIrisaiesrmimdnv ihao nerali dttori gened- eocleela iz Il “divario esistente fra l’aadozione e la p aroresse id eraslco- aquca eerrrsai seil ip gruppo in tem rapidi, affinché sia possib Lciosnbcorneat af irgeuarliazvzaa fzrioa nlee ”q dueegsltii oonbii eptitiùv ii mdlpieoir-nserirlo nell’agenda deIsa”, sostiene la prof.ssa Rees. tanti all’ordine del giorno di una riuniolnae italiana, che Presidenza© Notiziario CORD SHelga Rübsamen-Waigmann, tenutasi il 28 gennaio fra Philippe de Buscukc, itrepses ah ehc ltolatiuglio.a ladl °1trap eriecgra a ue qa llàra ecedperisedtne del gruppo di segretario generale della Confindsu sattrtiuaSaleecondo Busquin, infatti, il Ministro italiano perrelazione, nonché vicepresidente della Bayer AG e peruersoipdeean t(eU NdIeCl EC),o en sCigolsitoa se uSriompietio,eicsfitnaci la taàh  er,ciav irtitceef i,nnlto iaelniruegi ssncuaveirr cilealuezltdr iasslibsponre pagina 14armente sen-saortttre àadpotarnctiul,o  tMoioataitloern imtmis ,mossi ogo ottiLsso zaintaelerpse Liikanen: “I politici conferiscano quanto sia importante che i dirigenti d’aziendasibile a tale questione”, in virtù della sua espev-ia, nuovo slancio alle iniziative diaznerep anosn eleld  iarffroarziervDotvioroatp e.daenzeir -amdentetropelm oscmriivla roen ap sviluppo della banda larga” presenza femminile nell’ambito della ricerca inmo approfittare del momento”, ha aggiuntola Itlà  Cdoelmlimnifsosramriaoz ipoenr el eE rIkmkip rLeiiskea ne elna  hSaociBeu-squin. dustriale. esfsoorrztoa tpoe ir  pporloitimciu oa vceorem lpoi esrvei luunp prion ndoevllaLatao ha otteproposta inssedeo oipmnoc otunal ntinreserappnne d ie5 %0 oliIlod el ehc ottaf ro 7presenti, compresa la prof.ssa Rees, che l’hlaureati, ma solo il 15% dei ricercatori, significa banda larga in Eu pa pagina 1on”c.se aoirdoav ailm totnoogulneo cadtiimneiaf Seod. tàriL eaidci  sntvevraol iiiigd la ehià d ta Primo piano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2 da qualche tempo e sono molto lieta che il Com-certa che ciò non sia nelle intenzioni dei dirigenti, Innovazione: politica e pratica . . . .m.is8sario abbia ritenuto opportuno un interven-sebbene ancora non se ne accorgano”, ha dichia Programmi in corso . . . . . . . . . . . .to1 0della Commissione per lo sviluppo dell’ini- rato la prof.ssa Rübsamen-Waigmann al Notizia Risultati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .z.ia1ti1 “Riuscire ad aprire loro gli occhi sa-va”, ha dichiarato la prof.ssa Rees al Notrii-o CORDIS. Pubblicazioni . . . . . . . . . . . . . . . . .z.ia1ri2o CORDIS, aggiungendo che “il sostegno rebbe già qualcosa”, ha aggiunto. Bandi di gara . . . . . . . . . . . . . . . .d.e1ll2 Pierre Bismuth, vicepresidente del personale pres-a Commissione è essenziale”. Politica generale . . . . . . . . . . . . . . . 14 Legislazione . . . . . . . . . . . . . . . . . .L.’o1s9servazione della prof.ssa Rees, in merito allseo Schlumberger, ha fornito l’esempio di un’im-Varie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .t.re2 1relazioni su “Donne e scienza” alle quali hapresa attivamente impegnata nel rafforzare la pro Manifestazioni . . . . . . . . . . . . . . . .p.a2rt5cercatrici. oS-cthtlerse elcit niauuce lodd n oicierea slidprrza a fpifoa,or pitaceregrebmuanu è Altri argomenti in linea . . . . . . . . . .re2 7privato dovrebbe prendere l’iniziativa. “Noncontinua a pag. 2 CORDIS sul Web . . . . . . . . . . . . . . 27 
A CURA DELLA COMMISSIONE EUROPEA • INNOVAZIONE
2
Busquin si felicita per il ritorno degli USA nel progetto di fusione nucleare
Il Commissario europeo per la Ricerca Philippe Busquin ha accolto favorevolmente la decisione degli Stati Uniti di rientrare a far del progetto ITER, volto alla costruzione di un reattore sperimentale internazionale termonucleare. Busquin ha dichiarato al Notiziario CORDIS ma riunione ITER. Abraham ha da allora che vi sono ancora alcuni elementi da defi- sostenuto che la fusione nucleare è un ele-nire per quanto concerne il rientro degli mento chiave del programma energetico a USA nel programma, ma che essi verranno lungo termine degli Stati Uniti, poiché of-discussi alla riunione che si terrà a San fre un elevato potenziale per la generazio-Pietroburgo (Russia), il 18 febbraio. ne di energia sicura e abbondante. Gli Stati Uniti erano fra i membri iniziali del La fusione è la fonte energetica che alimen-progetto ITER, varato negli anni ’80, insie- ta il Sole. Tale fenomeno si verifica quando me a UE, Russia, Giappone e Canada. Nel le alte pressioni e temperature nel nucleo 1998, gli USA hanno abbandonato l’inizia- del Sole provocano la collisione e la fusio-tiva perché hanno ritenuto troppo elevati i ne degli atomi più leggeri, producendo ato-costi del progetto iniziale. mi più pesanti e sprigionando energia. “Ora il progetto è realmente globale”, ha A seguito dell’uscita degli Stati Uniti dal affermato Busquin, ricordando che anche progetto ITER nel 1998, i partner rimasti la Cina ha manifestato il proprio interesse a© ITERhanno riprogettato il reattore dimezzando partecipare a ITER. il costo iniziale di 10 miliardi di dollaEri9(,3 Il progetto, tuttavia, mantiene un forte conIs-ind uennat ed idcehgilai rSatzaitoi nUe nditei l G3e0o rggeen nWa.i oB, uils hp rhea-miliardi). Gli USA finanzieranno il 10% del npootsasitboi lie uurbiocpaezoi oeni  lpeUrE i l hrae aptrtoorpeo:s tSop adguneaaffermato: La commercializzazione del-tpbrioletarbnebcbeib o.ce  oLdmiav iencconiisraterr euo zpnioeernl aet2 i0dv0oe l6 n reeel  al2tit0mo1r4pei. apnot-o e Francia. l’energia da fusione può migliorare di mol-to la sicurezza energetica del Paese, ridu-Per ulteriori informazioni su ITER, visitare il cendo notevolmente l’inquinamento atmo-sito: sferico e le emissioni di gas-serra”.:p//ww.whttgro.reti Il presidente Bush ha incaricato il MinistroPhilDISaBusqippetoziedNlCoROaiirinleledtaisrvtesaballuSniu dell’energia americano, Spencer Abraham, è pubblicato da:di rappresentare gli Stati Uniti alla prossi-R91NC946
COMMISSIONE EUROPEA Direzione generalep er le Imprese DirezioneI vonnoizaencontinua da pag. 1 Unità sdein sCiobimliuzzniaczaiozinoen e( Ce. 4a)zioni diBusquin aiuta il settore privato E-mFLaa-ix2l::9  I2+n0n3 5L2ua-st4si3oe0nm1@b-cu3er2gc0.o8eu4.inta promuovere il ruolo delle CORDIS foaclluis nèodvinopsidzz:oiirhenc alebidonne nella ricerca http://www.cordis.lu/focus/it/ un’intervista al Notiziario CORDIS,società di scienziati e ingegneri che ricono-In Il database CORDIS News è disponibilendenteriab Melquarteetna ,ehc ilgepidGelat otnereg li i  sovtrunovue-qateltn o,ie i  le”.è ovunqu aen elcsttindi aità cess l Web all’indirizzoSchlumberger, ha apprezzato la proposta su :di Busquin, affermando che la propria so-http://www.cordis.lu/news/itli osap ulavdnativssBdiasom u ssoceucieit rth phe cnesetrac nie trà e ercaitnemer-la p icnennatnuzailteu ttdoi , riucne rccaamtrbiicai msiean tnoe cceulstsuarrailoe,compiere. Il fatto che il Commissario ab-bia avanzato questa proposta è molto po-aclhliiendteerràn,o  a dseulloe  aavzviiesno,d ea,l mpreoncoe 2s0s oa ncnhie Urin-saitivo: sarà per noi motivo di slancio”. . volta ottenuto l’impegno dei dirigenti, lePer ulteriori informazioni sul tema “Donne e società devono informare le donne circa lescienza”: opportunità professionali offerte loro nele-nciesch/craeser/mmoc/tni.eu.ropa//euttp:h _ settore della scienza e dell’ingegneria, adats-ociety/women-science/women-science it.htm CORDIS focusè un quindicinale pubbli-tare le proprie politiche e procedure laddovepsatcviiodnezeieaepillllteeranrtabaledeseluS cato dalla Direzione Innovazione nel-necessario e adottare un approccio flessi-raizOCoileditoNmanifestRDISaunatlmeaoDzaoienusa”nziesceenn bile”, ha affermato Bismuth. l’ambito del Sesto programma quadroN1RC1069 di ricerca della Comunità europea, cheDa quando Schlumberger ha adottato taleehcnaeredeVlantearmaAll approccio, la componente femminile del-presenta le ultime notiziesulla ricerca el’organico è passata da 201 unità nel 1994saledaodelnennalleoatznseneparpttro isnunlloev pazoiliotinceh ed eel li Upnrioognrea mEumrio pafefain ie.1998, per raggiungere le 1.193 unit542 nel zriàceaircusndiatrele”Uanunvoralea-ioneevidenzieisopalàrledenoizn-dole nel 2002.neianziescPieaotenOC,”isEP.4apag
CORDIS FOCUS - NUMERO 214
10 FEBBRAIO 2003